La Lega Sicilia sostiene e promuove il referendum popolare per riformare la giustizia

Siamo al lavoro da diverse settimane e da domani, venerdì 2 luglio, nei municipi e nelle piazze di tutta Italia si può firmare per una vera e seria riforma della Giustizia. Anche la Lega Sicilia fino a settembre sarà presente in tutto il territorio siciliano. Vogliamo ampiamente superare la soglia del mezzo milione di firme (necessarie per indire il referendum) in maniera da stimolare il Parlamento a intervenire con decisione e sollecitudine. Chiediamo a tutti i siciliani di firmare per i quesiti referendari che riguardano la riforma del CSM, la responsabilità diretta e l’equa valutazione dei magistrati, la separazione delle carriere, i limiti agli abusi della custodia cautelare e l’abolizione del decreto Severino.

Come segretario regionale della Lega Sicilia sarò in prima linea nei prossimi giorni per promuovere e spiegare ai cittadini l’importanza di sostenere il referendum sulla Giustizia.