Marsala,Consiglio Comunale: nominata la consulta da affiancare al garante del disabile

TOLLERANZA ZERO PER CHI NON HA RITIRATO I MASTELLI PER DIFFERENZIARE I RIFIUTI

Nella seduta del 29 giugno scorso, prima di dare spazio alle previste interrogazioni, con la presenza del sindaco Grillo, il Consiglio comunale ha approvato con 21 voti favorevoli (maggioranza assoluta) la nomina della consulta da affiancare al garante del disabile.

Diversi, successivamente le interrogazioni poste al Sindaco e all’Amministrazione comunale su diversi temi tra i quali le opere stradali, la pista ciclabile, la scerbatura, l’illuminazione e l’inquinamento acustico. Viene evidenziata, inoltre, che via del Fante dovrebbe essere messa in sicurezza e restituita alla regolare fruibilità.

Il Sindaco introducendo le risposte alle varie interrogazioni, dichiara che l’Amministrazione ormai impiega la maggior parte del tempo a rimettere ordine nel caos che ha trovato, e di conseguenza nel trovare soluzioni ai diversi problemi molti dei quali esposti dai consiglieri.

Per quanto riguarda la triste situazione dei rifiuti, il sindaco Grillo si sofferma sul dato fornito da energetiKambiente da cui risulta che 9mila persone non hanno mai ritirato i mastelli.

In chiusura, sulla interrogazione del consigliere Fici, il Sindaco ribadisce la necessità d’impostare una nuova metodologia meritocratica per fare in modo che tutto il personale della pubblica amministrazione possa essere valutato in base al carico di lavoro, al cronoprogramma e agli obiettivi raggiunti.

L’assessore Galfano si sofferma ampiamente sul problema delle strade dando risposte e chiarimenti ai quesiti posti dai vari consiglieri. Riguardo la scerbatura del verde pubblico afferma che purtroppo il settore ha disposizione solo 7 unità di personale e che il lavoro è stato svolto soprattutto nelle vie principali del centro e nelle rotatorie. Inoltre vi è stato l’impiego anche di una cooperativa con 4-5 persone, in tal senso, il lavoro è iniziato da via Mazara e gradualmente si arriverà nelle varie contrade.

L’assessore Milazzo sulla questione rifiuti precisa che sulle 9mila persone che non hanno ritirato i mastelli, 3mila sono addirittura utenze commerciali Di conseguenza – ribadisce – è facilmente immaginabile dove finiscono i rifiuti. Attualmente a Marsala ci sono tre squadre di operatori costantemente impegnati a differenziare i rifiuti, ma non basta se non c’è l’impegno civico della popolazione.

La cosa positiva di cui vantarsi è quello di avere introdotto un sistema di pronto intervento che agisce nel giro di poche ore nei momenti in cui ci sono segnalazioni.

Conclude, sottolineando con forza, che la sensibilizzazione dei cittadini è fondamentale e che tra una decina di giorni si inizieranno verifiche puntuali sul sistema porta a porta. Ai controlli seguiranno le sanzioni a tutte le famiglie e attività commerciali non in regola.

I lavori sono aggiornati a mercoledì 30 giugno con inizio alle ore 17.