Porsche 911 Targa, tradizione e modernità con prestazioni top

Un design che unisce tradizione e modernità, garantendo una dinamica più elevata sulla strada. La Porsche 911 Targa, un’auto che ha fatto la storia della casa di Stoccarda, è una vettura che coniuga eleganza e sportività. La caratteristica tipica di quest’auto continua a essere rappresentata dall’innovativo sistema di tetto completamente automatico che ripropone – come nella leggendaria Targa del 1965 – l’ampia fascia metallica avvolgente alle spalle dei sedili anteriori e che è elegantemente raccordata con il lunotto avvolgente. L’insieme del tetto e della vettura posteriore può essere aperto e chiuso in soli 19 secondi. Il cuore della 911 Targa 4 e 4S, entrambe a trazione integrale, è il motore boxer 6 cilindri biturbo da tre litri di cilindrata. In particolare la 911 Targa 4 eroga ora una potenza di 283 kW (385 CV) e, con il pacchetto Sport Chrono opzionale, passa da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi, quindi un decimo di secondo in meno rispetto al modello precedente.

Il propulsore della 911 Targa 4S sviluppa invece una potenza nominale di 331 kW (450 CV) e, alle medesime condizioni, tocca quota 100 km/h in 3,6 secondi, pari a quattro decimi di secondo in meno rispetto alla generazione precedente. La velocità massima della 911 Targa 4 si attesta su 289 km/h (+ 2 km/h), mentre quella della 4S arriva a 304 km/h (+ 3 km/h). Il design tipicamente 911 è rappresentato dal cofano piatto e allungato, dal parabrezza inclinato e dalla linea del tetto che scende dolcemente verso il posteriore. I passaruota sono particolarmente pronunciati, la parte posteriore è decisa e sottolinea nettamente le linee orizzontali.

Ansa Motori ha potuto fare un test drive di circa 500 km della versione più potente, la 450 cv. Un auto veramente divertente da guidare e che grazie alla trazione integrale trasmette sicurezza nella guida anche a velocità elevate. A vettura scoperta non vi è mai alcuna interferenza con il vento e quindi si può guidare a cielo aperto anche in autostrada senza alcun fastidio. Ma è soprattutto nei viaggi extraurbani e nelle strade ricche di curve che la 911 Targa dà il meglio di sè.

Potente, dinamica, divertente e dalla linea particolare, che non lascia sicuramente passare inosservati, la 911 Targa è facile da guidare grazie anche a tutti gli innumerevoli sistemi di assistenza alla guida. Entrambe le nuove Targa sono equipaggiate di serie con cambio a doppia frizione (PDK) a otto velocità e Porsche Traction Management (PTM) a trazione integrale di serie per offrire il massimo piacere di guida. In alternativa, la 911 Targa 4S può essere ordinata con il cambio manuale a sette velocità di nuova concezione, con il quale è incluso il pacchetto Sport Chrono. Fa parte delle dotazioni di serie anche il sistema di smorzamento variabile a controllo elettronico PASM (Porsche Active Suspension Management). E se il tempo dovesse essere piovoso, la 911 Targa mette a disposizione il sistema Porsche Wet che – grazie a sensori montati negli alloggiamenti delle ruote anteriori – rileva la presenza di acqua sul fondo stradale e segnala al guidatore la necessità di passare manualmente alla modalità ‘bagnato’.

Per la prima volta sulla 911 Targa è disponibile il sistema Porsche InnoDrive e la funzione Smartlift avanzata. Il primo, che è riservato alle versioni con PDK, estende le funzioni del Cruise Control attivo attraverso un’ottimizzazione predittiva della velocita’ di marcia con anticipazione fino a tre km.

Basandosi sui dati del sistema di navigazione, vengono calcolati i valori ottimali di accelerazione e decelerazione che l’auto applica automaticamente attraverso motore, cambio PDK e impianto frenante. Il sistema tiene automaticamente conto di curve e pendenza e – se desiderato – anche dei limiti di velocita’.

Utilizzando sensori video e radar il sistema rileva le condizioni di traffico e perfino la presenza di rotatorie e regola di conseguenza l’andatura. La nuova funzione opzionale Smartlift disponibile per tutte le versioni della 911 consente invece il sollevamento automatico della parte anteriore della 911 in corrispondenza di punti (come lo scivolo di un garage) che il guidatore incontro abitualmente nel suoi percorsi. Grazie al sistema di azionamento elettroidraulico posto sull’avantreno l’altezza da terra del frontale si alza di circa 40 millimetri. Per memorizzare il tratto che richiede questa posizione ‘alta’ basta azionare il tasto Smartlift per fare in modo che il sistema memorizzi le coordinate GPS della specifica posizione. Quando l’auto tornera’ in prossimita’ della stessa posizione e arrivando dalla medesima direzione, la parte anteriore della 911 si sollevera’ automaticamente. L’elenco delle opzioni è completato dalla vasta gamma Porsche Tequipment e da nuove possibilità di personalizzazione nel programma Exclusive Manufaktur.

La 911 Targa presto si arricchirà della versione Gts che affiancherà la Targa 4 e 4S e avrà una potenza di 480 CV. Il prezzo della 911 Targa parte da 135 mila euro.

fonte: ANSA