Vino: in etichetta logo di certificazione per quelli green

Il vino italiano imbocca la via sostenibile. Dopo il decreto firmato la settimana scorsa dal ministero delle Politiche agricole sulla costituzione del comitato della Sostenibilità vitivinicola, il Belpaese sarà il primo in Europa a dotarsi di una norma pubblica che porterà a certificare i vini ‘puliti’ anche attraverso il riconoscimento di un logo da inserire in etichetta. “La strada maestra è stata imboccata – ha detto il segretario generale di Unione italiana vini (Uiv) Paolo Castelletti alla vigilia dell’assemblea generale dell’associazione tutta incentrata sui temi della sostenibilità – ora ci aspettiamo che il ministro delle Politiche agricole Patuanelli possa firmare a breve il decreto relativo al disciplinare. L’obiettivo è produrre i primi vini certificati già dalla prossima vendemmia, per un dispositivo concepito per coinvolgere quante più aziende possibili, che armonizza la corretta gestione in vigna, in cantina e del personale. La sostenibilità – ha concluso – è un valore in chiave green ma anche e in ottica di mercato, come testimoniato dal modello neozelandese, unico Paese al mondo ad aver adottato una misura simile prima di noi”.