Agrigento, avviato il consolidamento della collina del duomo

Sono partiti i lavori di consolidamento della collina su cui sorge il Duomo di Agrigento. L’obiettivo è quello della stabilizzazione del pendio dopo i numerosi interventi strutturali adottati nei secoli e che non hanno mai contrastato con efficacia il costante processo deformativo che ha interessato il Duomo e l’intera area diocesana della città dei Templi. L’opera verrà realizzata in dodici mesi da un’associazione temporanea di imprese formata da Cospin Srl, Sgromo Costruzioni, Edilap ed Eredi Geraci in ragione di un ribasso del 32,2 per cento: l’importo di aggiudicazione è pari a tredici milioni e mezzo di euro. L’area si è sempre contraddistinta per una forte instabilità a causa di un’ampia fessura che interessa il Duomo e che si estende fino alla chiesa di Sant’Alfonso e in direzione del Museo diocesano e proprio per questo sarà necessario il disgaggio di ammassi, oltre a misure di tipo idraulico con la realizzazione di fossi e canalette che convoglieranno le acque piovane. Per il consolidamento verranno utilizzati micropali e tiranti su cinque quote differenti. I lavori si concluderanno a metà giugno 2022.