Diocesi di Mazara in lutto: è morto Padre Antonio Bellissima

È morto padre Antonio Bellissima. Il sacerdote aveva 97 anni e negli ultimi tempi era stato ricoverato presso l’ospedale “Abele Ajello” di Mazara del Vallo. Negli ultimi anni padre Bellissima ha scelto di vivere presso il Seminario vescovile di Mazara, condividendo la vita insieme ai preti e ai giovani seminaristi che vivono lì. Padre Bellissima è stata vicerettore del Seminario, parroco della Cattedrale, assistente spirituale dell’Unitalsi, “Fede e Luce”, Agesci e Azione Cattolica parrocchiale. «La sua fede e il suo amore al Sacro Cuore di Gesù furono la sorgente del suo entusiasmo apostolico e della sua dedizione alla famiglia, agli ammalati, ai ragazzi, ai giovani e ai poveri», ha detto don Giuseppe Ponte.
È entrato in Seminario a 22 anni ed è stato ordinato presbitero il 6 luglio 1952. Ha vissuto il suo sacerdozio fino a quando ha potuto accanto agli scouts partecipando ai loro campi estivi e ai pellegrinaggi a Lourdes con il treno bianco dell’Unitalsi. «Nel suo contesto storico vocazionale ricordiamo un uomo autentico, giusto, radicato evangelicamente alla realtà», ha commentato don Vito Impellizzeri, ex rettore del Seminario.
«Del suo lungo ministero presbiterale restano il suo profondo legame con la Cattedrale e con gli scouts, dai quali veniva riconosciuto e chiamato come “patruzzo”, e la sua presenza di uomo saggio e prudente come formatore in seminario. Sono certo, infine, che oggi stesso avrà celebrato il suo grazie sacerdotale al Padre insieme al caro confratello monsignor Vivona del quale ha sempre difeso e ricordato la santità presbiterale. Grazie patruzzo!», ha concluso don Impellizzeri.
I funerali saranno celebrati giovedì 8 luglio, alle ore 9, presso la chiesa madre di Santa Ninfa. Le esequie saranno presiedute dal Vescovo.