Marsala,PD: “roghi nelle discariche, rifiuti non rimossi in città. Nessuna soluzione dall’Amministrazione”

Da troppo tempo assistiamo a roghi in discariche nella nostra città come non si erano mai visti.  Le immagini dell’ultimo video che sta girando sui social e che interessa il quartiere di Amabilina sono raccapriccianti.

Montagne di rifiuti di ogni tipo che bruciano e producono diossina in mezzo a quartieri popolosi, abitati da famiglie con bambini e persone anziane già sofferenti che hanno il sacrosanto diritto alla salute e alla qualità della vita come tutti i cittadini. Chi vive in questi quartieri conosce già tanti disagi e tanti disservizi.

 Come può  un’Amministrazione degna di questo  nome, senza aggettivi, mentre si contorce tra comunicati simil papali e riflessioni di assessori, governance, giunte Young,  non riuscire a partorire uno straccio di soluzione?

In un momento come questo, in piena estate con temperature altissime, chi amministra ha un solo impellente dovere: rimuovere giornalmente i rifiuti; insistere sulla sensibilizzazione perché si aumenti la differenziata, formare e informare i cittadini di quanto sia importante proteggere e rispettare il nostro ambiente, ma anche puntare sui benefici economici della differenziata.

La nuova amministrazione naviga a vista, senza una precisa programmazione ambientale. Ha persino abbandonato il progetto della tariffazione puntuale che avrebbe portato con la raccolta differenziata e la tracciabilità, ad un concreto risparmio per i cittadini marsalesi.

È tempo che la nuova amministrazione si occupi dei problemi veri e concreti del territorio,  irrisolti e aggravati da un’inerzia inaccettabile e diventati anch’essi come montagne, più grandi di quelle dei rifiuti che in queste bruciano in città.