Proseguono anche a luglio le attività del progetto “Io, giovane Attore. Campagna di prevenzione alla ludopatia”

Non si fermano neanche in estate le attività del progetto “Io, giovane Attore. Campagna di prevenzione alla ludopatia”, promosso dall’associazione “Elementi” e reso possibile grazie alle risorse del Fondo nazionale per le politiche sociali art. 72-73 del codice del terzo settore annualità 2017 – Avviso Prevenzione e contrasto della ludopatia – Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali, del Lavoro – Regione Sicilia, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali alle quali si unisce la partecipazione dell’Assessorato Salute della Regione Sicilia e danno modo ai bambini dei comuni di Bagheria e Carini di partecipare anche a luglio ai laboratori di teatro come strumento per stimolare socializzazione e creatività e prevenire ogni forma di dipendenza.

Un percorso di 9 mesi è rivolto a studenti, genitori e insegnanti degli istituti scolastici di Bagheria, di Carini e di Isola delle Femmine, con la collaborazione di 2 Osservatori di area di “ Distretto 3-4 e del Distretto 8”, istituiti per affrontare i fenomeni di dispersione scolastica e di disagio socio-educativo nei territori, insieme all’Unità Operativa di Educazione alla salute degli Ospedali riuniti di Villa Sofia e Cervello di Palermo, con il Comune di Palermo e il Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche, dell’Esercizio fisico e della Formazione Università di Palermo come partner.

In attesa delle giornate di mercoledì 28 e giovedì 29 luglio quando tutti i bambini di Bagheria e di Carini si ritroveranno a Villa Trabia, Palermo, per vivere tutti insieme in un Campus dei momenti all’insegna del gioco e della creatività che sanciranno la conclusione della prima parte del progetto.

Le attività laboratoriali teatrali che si svolgeranno prima di allora sono previste i lunedì e mercoledì tra gli spazi aperti del Chiostro dei Carmelitani a Carini e nel campo di pallavolo dell’Istituto “Buttitta” a Bagheria.

Giornate che daranno modo di rafforzare il legame col territorio proponendo attività concrete pensate per creare condivisone e sviluppare abilità funzionali al miglioramento della qualità della vita dei ragazzi.