Riparte l’esportazione dei bovini siciliani. Castagna (CIA SICILIA): “si istituisca un tavolo con le associazioni del mondo agricolo”

“La Cia Sicilia esprime apprezzamento per il lavoro che parallelamente al nostro, l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza ha portato avanti in questo frangente, mettendo gli allevatori in condizione di non penalizzare il proprio lavoro; adesso bisogna ottenere in tempi stretti il protocollo d’intesa che renda operativa la condizione opzionale di movimentazione”. Lo dichiara Rosa Giovanna Castagna presidente di Cia Sicilia sul via libera dato agli allevatori siciliani, penalizzati dall’annosa vicenda legata alla brucellosi che potranno nuovamente esportare bovini verso il Nord o in altri territori extraregionali.

“Ribadiamo la necessità – aggiunge Castagna – già espressa anche negli anni passati di affrontare con un approccio diverso la lotta alla brucellosi, individuando soluzioni più efficaci che non comprendano un risanamento che ad oggi non ha risolto la problematica. Rinnoviamo la richiesta di un tavolo aperto, oltre che agli assessorati alla Salute e all’Agricoltura, anche alle associazioni più rappresentative del mondo agricolo e al dipartimento veterinario”.