Stagnone Marsala. Rifondazione Comunista: si inverta la viabilità nella via Giacalone

Ieri pomeriggio, venerdì 9 luglio 2021, una delegazione di Rifondazione era presente al presidio organizzato presso l’imbarcadero storico a contrada Spagnola. Manifestazione organizzata dalle attività del territorio, che da settimane denunciano la condizione di disagio in cui si trovano costretti a causa della gestione caotica della viabilità del lungomare Spagnola. Hanno partecipato cittadini e residenti, che si sono ritrovati stravolti dalla decisione scellerata di invertire il senso di marcia in via Giacalone, “via di fuga” dalla litoranea e dai suoi 7 km di senso unico.

Denunciano, dunque, i residenti, i lavoratori e gli imprenditori l’impossibilità di vivere il territorio in queste condizioni e il calo netto di visitatori e avventori nel primo tratto della Laguna, dovuto probabilmente alla decisione di cui sopra che, per i presenti, risulta incomprensibile. Invitiamo l’amministrazione a procedere, innanzitutto e con celerità, al ripristino del senso di marcia originario in via Giacalone, alla realizzazione di ulteriori vie di comunicazione con l’SP 21, anche sfruttando soluzioni  quale l’esproprio di strade private e la messa in sesto di strade sterrate, l’individuazione di piazzole di sosta per i veicoli. Riteniamo e chiediamo che chi vive, lavora o semplicemente desidera godersi lo Stagnone, abbia diritto di poter abbandonare il lungomare attraverso uno snodo fondamentale per la circolazione.