Ricezione turistica,Lega: “servono certezze e garanzie per lavorare in sicurezza e senza restrizioni”

“Il clima di perplessità maturato negli ultimi giorni sta già facendo danni al comparto della ricezione turistica, rallentando le prenotazioni per agosto e settembre e, nei casi peggiori, cancellandole. Vale per le strutture alberghiere, i b&b, le case vacanze.

L’imprenditoria siciliana di questo comparto e dei tanti ad esso collegato non può reggere ulteriori frenate e ha bisogno di certezze, subito. Come Lega Sicilia accogliamo con favore la notizia che i nuovi criteri per la zona gialla riguarderanno i posti occupati in terapia intensiva e non più il numero dei contagi così come notiamo con piacere che il governo nazionale stia prendendo in considerazione la linea più morbida sul “green pass”. Serve però che ci si sbrighi, serve che le richieste di Matteo Salvini, tutte improntate sul buon senso e sulla prospettiva di ridare fiato alle imprese e ai lavoratori, vengano rapidamente attuate. La nostra Regione questa estate deve restare in zona bianca a tutti i costi, turisti e visitatori devono avere garanzie di godere delle bellezze della nostra isola sapendo che, nel rispetto delle norme sanitarie, non vi saranno più brutte sorprese. Il gruppo dirigente della Lega Sicilia si fa portatore delle istanze del settore della ricezione turistica, un settore fondamentale per la nostra economia e che oggi ha il sacrosanto diritto di potere lavorare a pieno regime, in sicurezza, senza dubbi, angosce, passi indietro e inutili restrizioni”.