Marsala, pronti per l’approvazione il PEF. Ancora dubbi sul passaggio a livello di Bambina

Al Palazzo VII Aprile in Piazza della Repubblica, la seduta di giovedì 22 Luglio 2021 alle ore 17:00 si apre con diversi argomenti spinosi in discussione come i sottopassi, il passaggio a livello, la pista ciclabile e la strada a scorrimento veloce.

Successivamente viene incardinato il battito sul PEF (Piano Economico e Finanziario). In particolare per quanto previsto al Punto 6 dell’ordine del giorno: Approvazione tariffe TARI (Tassa Rifiuti) Anno 2021 – Agevolazioni COVID.

Dalla discussione emerge che le tariffe Tari 2021 prevedono una minima ma significativa riduzione, nonostante, e viene sottolineato da più fronti, il Comune non dispone di proprie discariche per il trattamento dei rifiuti urbani e quindi deve purtroppo spesso sottostare alle tariffe imposte dai vari gestori.

La gestione ordinaria delle Entrate della Tar, si è ricordato avviene in-house.

In merito ai totali costi e ricavi PEF si evidenzia nel 2019 un importo di circa € 13.751.000 senza effetti delle circolari direttive ARERA, mentre nel 2020 sono circa € 14.615.000 in leggero aumento per l’entrata della metodologia ARERA. Invece nel 2021 troviamo circa € 14.892.000 che non è altro che il 2019 l’elaborato questo secondo i nuovi criteri ARERA. Questi numeri consentono all’Amministrazione di mantenere ferme le tariffe, anzi si è avuta una riduzione di circa il 2%, che può sembrare una percentuale poco significativa ma non lo è se viene confrontata con gli aumenti considerevoli degli altri Comuni.

Il direttore Angileri conclude affermando che il PEF è stato validato dalla società di regolazione di rifiuti e quindi può essere approvato, mentre il Presidente e il consigliere Coppola ribadiscono il fatto che va rivisto il piano di raccolta e l’ubicazione in città di alcuni mastelli.

I lavori del Consiglio sono continuati venerdì 23 luglio 2021 a partire dalle alle ore 11:00, in cui si è discusso sul progetto di eliminazione del passaggio a livello di contrada Terrenove Bambina.

Presenti il vicesindaco Paolo Ruggieri e l’assessore Michele Milazzo, il Consiglio ha discusso sull’intervento che lunedì prossimo l’assemblea di Sala delle Lapidi voterà.

Nel corso dell’animato dibattito sono emerse le perplessità di alcuni consiglieri e di Andrea Marino in particolar modo, che nella sua qualità presidente della commissione urbanistica, ha invitato i colleghi a presentare l’insieme delle osservazioni all’assessore regionale.

Contrario al progetto Flavio Coppola che dichiara “il piano di sostituzione dei passaggi a livello non include quello di corso Calatafimi, verosimilmente quello che crea maggiori disagi ai cittadini.

“La precedente amministrazione non è stata capace di confrontarsi bene con la Rete delle Ferrovie Italiane” è invece l’affermazione di Antonio Vinci, che si è unito alle perplessità di Coppola sull’opera, ritenendo che potrebbe addirittura oscurare il progetto di interramento della linea ferrata e la realizzazione della metropolitana di superficie.

Sia il funzionario comunale Alessandro Putaggio che i tecnici collegati all’aula telefonicamente, il dirigente del Comune di Marsala Pier Benedetto Mezzapelle e Calogero Parla di Rfi, hanno provato a sciogliere i dubbi e le perplessità di tutti i presenti.

L’ingegnere Parla, in particolare, ha sottolineato che la realizzazione di opere sostitutive dei passaggi a livello consentirà una maggiore sicurezza stradale.

I lavori del Consiglio sono rimandati a lunedì 26 luglio 2021 alle ore 16:30 per proseguire la trattazione del medesimo ordine del giorno.