Referendum Giustizia, dall’Ars c’è l’ok, Calderone (FI): “Adesso la parola passa agli italiani”

Disco verde all’Assemblea Regionale Siciliana per la presentazione della richiesta di sei referendum abrogativi sulla giustizia.

“Una scelta oculata, che si basa sull’art. 75 della Costituzione e sulla possibilità che cinque Consigli regionali possano richiedere l’abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge. Adesso, visto che da Roma il Parlamento non prende posizione, la parola passerà agli italiani, gli unici a decidere sulla riforma di una tematica tanto delicata quanto necessaria. Abrogazione della legge Severino, abuso sulla custodia cautelare, separazione della carriera dei magistrati, loro piena responsabilità diretta e riforma del Consiglio superiore della Magistratura sono questioni non più derogabili a tutela della democrazia”. Lo afferma il capogruppo di Forza Italia all’Ars, Tommaso Calderone, a nome di tutto il gruppo parlamentare azzurro.