Giusy Andaloro presenta due libri dedicati a Pantelleria

Si terrà venerdì 30 luglio alle 19.00 presso l’Aula Consiliare la presentazione di due libri di Giusy Andaloro, un’insegnante che ha vissuto e lavorato a Pantelleria e ancora oggi ci torna ogni anno, nell’ambito del programma degli eventi della Stagione Culturale Estiva 2021 del Comune di Pantelleria.

Giusy Andaloro ha scritto un libro di poesie dedicato all’isola dal titolo ‘Fiori d’ossidiana’, che insieme ad un libro-relax per colorare ispirato dai paesaggi panteschi, verrà presentato dall’Autrice, con la preziosa partecipazione di tanti amici panteschi che si sono prestati a fare da lettori: Annalisa Gitto, Beatrice Villanis, Orsolinda Maccotta, Giusy Billardello e Nanni Siragusa.

Fiori d’ossidiana’ richiama le emozioni sospese tra mare, cielo e terra tipiche dell’isola di Pantelleria. L’autrice “dipinge con le parole” i momenti più intensi vissuti nell’isola di confine e i moti dell’animo scaturiti dal contatto con la nuova dimensione.

Una raccolta di poesie che costituisce una vera e propria dichiarazione d’amore nei confronti della Perla Nera del Mediterraneo.

Giusy Andaloro, per sua stessa ammissione, era fuggita dalle brume del Nord, dopo una permanenza di circa quindici anni nella provincia di Milano per esigenze lavorative, e all’improvviso, ma per sua volontà, si ritrova estasiata tra le braccia di Madre Natura.

Il sogno accarezzato per lunghi anni diventa realtà: vivere e insegnare nell’isola di Pantelleria, nell’omerica Ogigia, ove la forza degli elementi, talvolta, assume le sembianze di quella “Natura matrigna” di leopardiana memoria.

Una natura con il volto a metà tra il bello e il terribile al cui cospetto il pantesco e il turista s’inchinano. Le emozioni vissute, cristallizzate in sentieri poetici, ritraggono alcune tra le più belle località dell’isola come il Lago di Venere, Cala Gadir, l’Arco dell’elefante, la Grotta di Benikulà ed altre, senza tralasciare gli spaccati di vita quotidiana, le amicizie, le tradizioni, le usanze e i misteri della Perla Nera del Mediterraneo, fino alla gioia provata per l’acquisto di un piccolo dammuso storico che sancisce il sodalizio, sugellando il viscerale legame con l’isola.

Un libro che suscita nel lettore curiosità e attenzione verso l’isola del vento che attende di essere scoperta e conosciuta per le sue maestose meraviglie.

L’ingresso sarà libero fino ad esaurimento posti. Sarà comunque indispensabile indossare le mascherine all’ingresso e ottemperare a tutti gli accorgimenti riguardanti la normativa anti-Covid.