Palermo. Piano Strategico Metropolitano: avvio del processo di pianificazione strategica

Si è svolto ieri un incontro tra i sindaci del territorio metropolitano relativo al Piano Strategico Metropolitano. 

Gli 82 sindaci del territorio sono stati convocati dal Sindaco metropolitano Leoluca Orlando e si è dato così avvio ufficialmente al processo di pianificazione strategica della Città Metropolitana di Palermo che durerà complessivamente 22 mesi circa. 

Il Piano Strategico Metropolitano sarà un documento programmatico che intende disegnare la Vision del territorio al 2027 e le tappe di sviluppo dell’area della Città Metropolitana di Palermo per i prossimi 3 anni 

L’obiettivo del Piano sarà verificare, potenziare e valorizzare i punti di forza e le vocazioni del sistema territoriale metropolitano attraverso obiettivi e interventi complementari. 

La sfida che la Città Metropolitana si assume con questo Piano Strategico è creare una comunità metropolitana che, pur nelle sue differenze, condivida una visione unitaria, per i prossimi anni, dove la sostenibilità ambientale, il lavoro, la buona occupazione, lo sviluppo e l’innovazione siano il codice di riferimento

Nell’ambito della riunione odierna sono state illustrate la fase e le modalità di esecuzione del processo di sviluppo, l’importanza del contributo che ognuno degli attori dovrà fornire nonché la metodologia che interesserà l’evoluzione del Piano Strategico stesso. 

Per la Città Metropolitana erano presenti, oltre al Sindaco Orlando, il Commissario Straordinario per il Consiglio Metropolitano Salvatore Curaro, il Segretario/Direttore Generale Antonella Marascia, il Capo di Gabinetto Marianna Mirto, il RUP del Progetto Rosamaria Rosone, il Direttore dell’Esecuzione Domenico Seminara. 

Si tratta di un punto di partenza importante perché stiamo costruendo un percorso di partecipazione attiva tra i comuni che si fonda sull’analisi fatta da una struttura selezionata con evidenza pubblica che ha fatto uno studio per conoscere la realtà dell’area metropolitana. 

Un piano che deve tenere conto delle risorse e delle criticità che sono già oggetto di studio da parte dei tecnici. Ringrazio tutti per questa partecipazione e per quello che sarà il seguito di questo percorso che è una svolta strategica, un cambiamento di fase di una città metropolitana uscita fuori dall’emergenza finanziaria e che ora è in grado di attuare una progettualità di sviluppo.

Voglio esprimere il mio apprezzamento per questo strumento di programmazione, e di partecipazione attiva dei territori, rappresentato dalle amministrazioni comunali. Si tratta di una ulteriore conferma a riprova che la Città Metropolitana di Palermo ha raggiunto e consolidato, in questo ultimi anni, un equilibrio finanziario e allo stesso tempo si è attrezzata per promuovere in chiave progettuale futuro e sviluppo” 

Lo ha dichiarato il Sindaco Leoluca Orlando.