Gestione servizio idrico in Sicilia: commissione congiunta in Ars

“Una proficua sinergia, quella di oggi, con la Commissione presieduta dal collega Claudio Fava sul tema della gestione delle risorse idriche nella regione” commenta l’on. Giusi Savarino a margine della seduta congiunta della Commissione IV Ambiente e Territorio e della Commissione d’inchiesta e vigilanza sul fenomeno della mafia e della corruzione in Sicilia.
“Oggi abbiamo audito il Forum Siciliano che raggruppa sigle e movimenti per l’acqua pubblica, sono state sottolineate tante criticità ereditate e troppi omessi controlli su un tema molto sentito, seguiranno senza dubbio nuove sedute, soprattutto alla luce della sentenza del CGA inerente Sicilia acque.”
“In IV Commissione – prosegue l’onorevole Savarino –  continueremo a vigilare, come sempre abbiamo fatto fin dal nostro insediamento, affinché non si perpetuino più devianze e irregolarità nella gestione del servizio idrico in Sicilia.

“Già in passato la Commissione che mi onoro di presiedere ha fatto da apripista nel segnalare la mala gestio dell’acqua in provincia di Agrigento, prima ancora che intervenisse la magistratura. Terremo gli occhi saldamente aperti anche nel nuovo corso appena avviato.
Intanto, abbiamo appena approvato in aula l’emendamento del Governo Musumeci che offre un sostegno immediato all’AICA, la consortile che restituisce agli agrigentini l’acqua pubblica”.

“Sul tema torneremo nel primo documento finanziario utile – conclude l’onorevole – perché vogliamo che questa anticipazione di credito possa divenire contributo straordinario a fondo perduto e così ripagare i cittadini della provincia di Agrigento, vessati da anni di bollette esorbitanti e poche gocce di acqua dai rubinetti.
Riponiamo fiducia nella nuova consortile e auspichiamo che, oltre il nostro, anche il controllo locale si faccia sempre più capillare e non venga mai meno a tutela dei cittadini della provincia”.