La Tari col trucco,Caronia: “16 milioni di aumento nascosti nel bilancio”

“Abbiamo scoperto ieri che la Giunta comunale, con un escamotage contabile la cui legittimità non può che lasciare perplessi, ha nascosto i costi della TARI dovuti agli extracosti sostenuti dalla RAP in un “Fondo passività potenziali per extracosti RAP”, utilizzando ben 16 milioni dell’avanzo di amministrazione.”


Lo ha dichiarato Marianna Caronia, dopo la delibera della Giunta comunale per l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione del 2020, che in larga parte (16 milioni su 26) è stato destinato alla RAP. 
“In altre parole – secondo la Caronia – si toglie ufficialmente la somma dalla TARI, di cui i cittadini sono ben consci, e si nasconde nelle pieghe del bilancio, sempre e comunque a carico dei cittadini. Insomma una vera e propria “operazione opacità” per nascondere ai palermitani un aumento dei costi a loro carico.”
Per la Consigliera e deputata regionale, si tratta di “un aumento che comporta tagli ai servizi perché quei 16 milioni avrebbero potuto essere usati per esempio per le manutenzioni stradali, i loculi fuori terra ai Rotoli, la sicurezza dei ponti.“
“Il tutto – conclude la Caronia – mentre sul fronte regionale non si hanno notizie dei 7,5 milioni previsti dalla finanziaria regionale, mai trasferiti a Palermo, su cui chiederò formalmente un intervento della Commissione sulla verifica dell’attuazione delle leggi.”