L’Opera Tango di Piazzolla infiamma il Giardino Bellini di Catania

Il prossimo 10 Agosto, alle 21, in esclusiva per tutta la Sicilia orientale sarà rappresentato il capolavoro di Astor PiazzollaMaria de Buenos Aires, presso il Giardino Bellini di Catania per celebrare il centenario di Astor Piazzolla, straordinario compositore argentino di fama mondiale.

Tra i suoi capolavori meglio riusciti, unica opera tango composta, Maria de Buenos Aires rappresenta la summa della produzione musicale del grande musicista.
Operita tango, come lui stesso la definisce, ispirata alla cantante Milva, parla di Maria, prostituta della città di Buenos Aires, che viene rapita dal tango e, infine, uccisa. Prima si aggirerà come ombra per le vie della città argentina, poi partorirà sé stessa, rinascendo a vita nuova. La trama è particolarmente surreale e prevede anche un payador, un folletto che fa da voce narrante, alcune marionette sotto il suo controllo, e degli psicanalisti, che si muovono sul palcoscenico a ritmo di tango.
Sarà la profonda e viscerale voce narrante di Alessandro Haber, nei panni del Duende, surreale elfo presente nel libretto originale di Horacio Ferrer, a raccontare e a far vivere le sorti di Maria di Buenos Aires.L’opera tango sarà sostenuta dall‘Orchestra Filarmonica della Calabria diretta da Filippo Arlia che impreziosirà e suggellerà la complessa scrittura di Piazzolla.La frizzante partitura del grande musicista argentino vedrà nei panni della protagonista Ce Suarez Paz, figlia dello storico violinista di Piazzolla e in quelli del Payador Alberto Munafò Siragusa.

L’opera sarà rappresentata, per la prima volta, in forma scenica completa in un sontuoso, accattivante e inedito allestimento firmato Orchestra Filarmonica della Calabria con la regia del vulcanico Giandomenico Vaccari.
Anche quest’anno, il Festival Lirico dei Teatri di Pietra, che prevede un enorme dispiegamento di oltre 200 tra artisti e maestranze, ha ottenuto i più prestigiosi patrocini, tra cui spiccano quello del Parlamento Europeo, del Presidente del Senato e del Presidente della Camera e ha ottenuto il prestigioso marchio Effe Label, che viene dato ai festival più prestigiosi d’Europa.
Il fil rouge su cui si fonda l’edizione 2021 è il tema dell’incontro, quel contatto che ci è stato negato a causa della pandemia, ma di cui tutti abbiamo bisogno.E’ questa la mission della terza edizione del “Festival Lirico dei Teatri di Pietra”: trasmettere la bellezza dell’arte e della cultura per favorire la ricchezza dell’incontro e del confronto tra le persone e le proprie identità; un incontro fecondo e vitale tra antichità e contemporaneità, tra arte e individui, capace di rigenerare le comunità attraverso l’incanto dello spettacolo.Ripartire, dunque, dal nostro passato, dall’arte, dalla cultura, dalla musica, per ritrovare quella “vicinanza” indispensabile per guardare, con fiducia, a un futuro che è prodigo di speranza e di bellezza.

Posti in special promotion (terzo settore) a 10 euro acquistabili presso tutti i punti vendita Ticketone, Tickettando e Posto riservato (posti limitati acquistabili anche al seguente link https://bit.ly/3jyT77N).