Palermo,alluminio nell’acqua. Caronia e Gelarda: “Avviare rimborsi ai cittadini e informare su situazione”

“Occorre che l’AMAP informi in modo costante i cittadini sulla evoluzione della situazione legata alla presenza di alluminio, così come è necessario che la ASP dia informazioni precise e attendibili sulle conseguenze e i potenziali rischi derivanti dall’assunzione di questa sostanza tramite l’acqua. Certamente – anche alla luce delle condizioni climatiche che purtroppo tenderanno a peggiorare, con il riscaldamento globale, con temperature sempre più alte – è indispensabile che AMAP si doti in un futuro immediato di ogni strumento tecnico necessario per la piena potabilizzazione e purificazione dell’acqua immessa in rete.

Siamo certi che l’azienda, confermando la sua efficienza e prontezza di risposta alle esigenze degli utenti, metterà inoltre in pratica ogni previsione contrattuale legata a rimborsi e compensazioni agli utenti che oltre agli evidenti disagi materiali stanno sostenendo costi non irrilevanti per rifornirsi di acqua potabile.”