Palermo,Zacco: “avvio dei centri estivi attraverso il convenzionamento di associazioni e cooperative”

E’ arrivata finalmente ieri la notizia della predisposizione degli atti che consentirà l’avvio dei centri estivi attraverso il convenzionamento di associazioni e cooperative.

L’annuncio contiene sicuramente una bella notizia per migliaia di bambini e bambine palermitane, ma rimane tutta l’amarezza per una procedura che giunge a concludersi quando l’estate giunge al termine, laddove invece era necessario e doveroso procedere in tempo per consentire l’inizio dei centri estivi a ridosso della chiusura delle scuole. La notizia di ieri contiene anche un’informazione beffarda per i centri estivi palermitani: il periodo di apertura di questo importante servizio è  stato determinato nell’intervallo fra il 15 agosto e il 15 settembre, sconfessando platealmente il bando pubblicato a metà luglio che citava esperienze con i minori sino alla data del 31 dicembre 2021. Con una predisposizione del servizio di centro estivo così ridotta al minimo e “organizzata” a ridosso del periodo nel quale i bambini si preparano al rientro a scuola, è fondamentale che l’amministrazione rispetti l’impegno  di quanto pubblicato nel mese di luglio offrendo la  possibilità di organizzare servizi rivolti ai minori sino alla fine di questo travagliatissimo 2021.
Lo dichiara il consigliere comunale e presidente della sesta commissione consiliare Ottavio Zacco.