Marsala,pubblica illuminazione: dal prossimo mese l’inizio dei lavori,quasi 5 milioni di euro per gli impianti di periferie e contrade

Il sindaco Massimo Grillo: “Migliora il decoro nelle nostre borgate e si riducono notevolmente i costi dei consumi energetici”

La progettualità prodotta da “Agenda Urbana” segna il raggiungimento di un nuovo obiettivo per Marsala nel settore della pubblica illuminazione, grazie ad finanziamento di quasi 5 milioni di euro con fondi PO FERS 2014-2020. È di ieri pomeriggio, infatti, la firma del contratto a Palazzo Municipale con il Raggruppamento temporaneo di Imprese – mandataria la Elsis di Roma – che si è aggiudicato i lavori di “efficientamento energetico”, offrendo un ribasso di quasi il 29% sull’importo a base asta di poco inferiore a 4 milioni di euro. In due anni, si legge nel contratto, dovrà ultimare gli interventi nelle individuate periferie e contrade del territorio comunale. “Con questo primo corposo investimento per l’ammodernamento degli impianti elettrici, Marsala darà una decisiva sterzata sul fronte dell’illuminazione pubblica, con positive ricadute anche riguardo al decoro delle nostre borgate, sottolinea il sindaco Massimo Grillo. In più, si ridurranno i costi dei consumi energetici con notevole risparmio per il bilancio comunale”. Il progetto è stato avviato dalla precedente Amministrazione comunale nell’ambito di “Agenda Urbana” che vede assieme cinque Comuni, con Marsala capofila. E mentre saranno a breve avviate le procedure di gara per un altro progetto riguardante la pubblica illuminazione nel centro urbano, incluso il relamping delle lanterne artistiche del centro storico, i lavori che l’Impresa aggiudicataria inizierà a partire dal prossimo mese di Settembre prevedono la sostituzione di 5.500 corpi illuminanti, nuova tecnologia per 180 quadri elettrici presenti e la collocazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici. Due le squadre di tecnici e operai, cui successivamente se ne aggiungerà una terza, che avvieranno gli interventi contemporaneamente in entrambi i versanti del territorio, secondo un cronoprogramma già fissato. Principalmente interessata è l’illuminazione pubblica lungo i principali assi stradali (vie Mazara, Trapani e Salemi), nonchè sulla via Dante Alighieri e nelle strade di ingresso al centro urbano. L’ammodernamento energetico include anche l’immediata periferia (via Pupo, via Trieste, via Tunisi, Lungomare Spagnola e Mediterraneo…), alcune contrade dei versanti nord/sud e i quartieri Amabilina, Strasatti e Istria.