Trapani. Conclusa la campagna straordinaria di sterilizzazione dei gatti

Nei giorni scorsi si è conclusa una campagna di sterilizzazione straordinaria dei gatti promossa dal Comune di Trapani grazie all’accordo stipulato tra E.N.P.A. sezione di Trapani (associazione animalista capofila), “Progetto Codine Felici” di Trapani e “Randagi del Sud” sezione di Marsala. L’iniziativa, con spese interamente a carico di E.N.P.A. e quindi gratuita per l’Ente, ha previsto come prima fase il riconoscimento di n.12 colonie feline segnalate dalla cittadinanza e successivamente la sterilizzazione straordinaria di circa 50 gatti, prevalentemente femmine, appartenenti alle suddette colonie.

Determinante la collaborazione ed il coordinamento dei dottori Azzaro e Basiricò del Servizio Veterinario dell’A.S.P. di Trapani, che ha appoggiato l’iniziativa. Di grande impegno e valore l’opera gratuita di sterilizzazione felina prestata dalla dott.ssa Manuela Parretta, medico veterinario professionista dell’E.N.P.A. giunta da Roma appositamente per portare a termine l’iniziativa nonché la disponibilità del dott. Antonino Schifano, medico veterinario convenzionato con il Comune di Trapani e del dott. Fabio Rotolo libero professionista e medico ASP, i quali hanno messo a disposizione della dott.ssa Parretta, sempre in modo gratuito, gli ambulatori per tutto il periodo della campagna.
“Siamo ovviamente grati a questi medici veterinari e volontari così come alle Associazioni che s’impegnano per gli animali a 4 zampe, spesso in silenzio e lontano dai riflettori – dichiara il Sindaco Tranchida -. Anche a questo mondo, fatto di sensibilità vera e disinteresse autentico, guardiamo con attenzione per il futuro: siamo certi troveremo sintonie ancor più aperte e plurali con le tante formiche del volontariato rispetto alle cicale autoreferenziali ed in costante conflitto d’interessi”.

“Desidero esprimere il mio più sentito ringraziamento prioritariamente al Presidente dell’E.N.P.A. Viviana Vaccari, a “Codine Felici” nella persona di Brigida Cesanello ed a Rosa Errera di “Randagi del Sud” che, assieme a tutti i loro iscritti volontari e alla mirabile, preziosa e professionale opera di tutta l’equipe medico-veterinaria hanno consentito la buona riuscita dell’iniziativa – dichiara l’assessore con delega alla tutela animali Andrea Vassallo -. Il randagismo felino è molto diffuso nel nostro territorio ma spesso passa in secondo piano rispetto a quello dei cani in quanto genera meno allarme sociale ma non è da sottovalutare. Per tal motivo l’Amministrazione Comunale di Trapani intende perseguire l’obiettivo di limitarne il fenomeno e, allo scopo, auspichiamo una sempre maggiore collaborazione con le associazioni animaliste che hanno collaborato in questa fase e il cui supporto in futuro risulterà indispensabile e decisivo”.