Polizia Municipale Marsala: condizione di fluidità del traffico veicolare nel Lungomare dello Stagnone

Il Comando della Polizia Municipale di Marsala presenta una sequenza fotografica che
raffigura la condizione di fluidità del traffico veicolare nel
Lungomare dello Stagnone, tratto compreso tra la Via Giacalone e la successiva strada
parallela del Casello Bonetto. Altre analoghe rilevazioni sono custodite negli uffici del
Corpo della Polizia Municipale.


Le immagini sono riferite a diverse giornate del corrente mese di Agosto, nella fascia
oraria compresa tra le ore 19,00 e le ore 21,00. Rappresentano un campione documentale
dal quale emerge una stabile condizione di scorrevolezza del traffico veicolare nella zona
di cui si tratta.


Talvolta si verificano saltuari e temporanei incolonnamenti dovuti a brevi ed
imprevedibili condizioni di intralcio della sede stradale, come – a titolo esemplificativo –
veicoli in sosta irregolare, visitatori che si intrattengono sulla sede stradale per realizzare
brevi inquadrature del paesaggio (soprattutto al tramonto), attraversamenti ripetuti della
carreggiata,ecc.


Diversi cittadini hanno immortalato alcuni incolonnamenti temporanei e hanno diffuso
immagini e video suggestivi che lasciano intendere l’esistenza di situazioni di paralisi del
traffico, omettendo però di precisare il carattere del tutto temporaneo ed eccezionale di tali
incolonnamenti, i quali vengono prontamente risolti anche grazie agli interventi
tempestivi della Polizia Municipale, che assicura una costante vigilanza nella zona
litoranea dello Stagnone.


Il Comando della Polizia Municipale respinge e contesta tutte quelle rappresentazioni
parziali e fuorvianti che nel corrente periodo si susseguono sui social network, al solo fine
di contrastare in maniera impropria l’Ordinanza dirigenziale n. 182 del 17/06/2021, con la
quale è stata disposta la percorrenza a senso unico della Via Giacalone, con direzione
consentita dalla S.P. 21 verso la strada litoranea, per le motivazioni già ampiamente
illustrate nel corpo di quel provvedimento.


Dette rappresentazioni sono scorrette poiché si limitano ad immortalare quelle rare ed
eccezionali situazioni di temporaneo incolonnamento, che possono verificarsi in quella
come in qualsiasi altra arteria della città, omettendo di evidenziare che il traffico, in via
permanente e per circa l’intero arco temporale della giornata, scorre in maniera fluida. In
più, sono pretestuose poiché finalizzate all’obiettivo di ottenere l’inversione del senso
unico di marcia della via Giacalone, obiettivo che talvolta non risponde a necessità di
snellimento del traffico, bensì ad esigenze di diversa natura, per la cui realizzazione alcuni
soggetti stanno impiegando inopportune strategie di pressione mediatica.


Infine, le stesse rappresentazioni sono improprie poiché il nostro Ordinamento consente, a
chi ne abbia legittimo interesse, di impugnare le ordinanze di viabilità davanti alle
competenti Autorità Giudiziarie preposte a decidere su eventuali contenziosi. E’ quella la
sede in cui questo Corpo di Polizia locale è pronto a confrontarsi e ribadire le ragioni dei
propri provvedimenti.


La Polizia Municipale precisa inoltre che la propria ordinanza dirigenziale N. 182 del
17/06/2021 è stata adottata con riferimento alla corrente stagione estiva al fine di
valutarne l’impatto sul traffico – come emerge dall’esperienza quotidiana – e ponderare le
successive decisioni definitive da assumere. Al riguardo, non si può fare a meno di
rilevare che qualsiasi decisione potrà essere ritenuta censurabile, poiché adottata in un
contesto molto critico sotto il profilo della viabilità, caratterizzato dalla presenza di
un’opera pubblica che ha ristretto drasticamente la carreggiata stradale, imponendo il
senso unico, realizzata in una strada litoranea lunga diversi chilometri ma dotata di poche
vie di esodo e quasi del tutto priva di parcheggi.


In base a tale presupposto, pur ribadendo integralmente le motivazioni giuridiche e
fattuali poste a fondamento di quella Ordinanza, si prende atto che nella corrente alta
stagione turistica si osserva una maggiore affluenza veicolare nella zona delle Saline dello
Stagnone, molto apprezzata dai visitatori per le suggestive immagini offerte dal paesaggio
marino, soprattutto nelle ore del tramonto e in quelle serali, con conseguenti
incolonnamenti di veicoli. Si tratta di un fatto limitato al periodo attuale e ad una
determinata alla fascia oraria.


Pertanto, è emersa l’esigenza di assicurare una più celere via di esodo dalla Strada
litoranea, in particolar modo negli intervalli di tempo in cui si registrano maggiori
incolonnamenti veicolari correlati ad una maggiore affluenza di auto nella zona. A tal fine,
è stata adottata l’Ordinanza Dirigenziale N. 242 del 12.08.2021, appena pubblicata sul sito
dell’Ente, avente carattere temporaneo e sperimentale, in vigore fino al prossimo 31
Agosto, tendente a realizzare l’obiettivo di bilanciare e coniugare i principi informatori
della sicurezza stradale, tutelati con la precedente ordinanza N. 182 del 17.06.2021, con
l’esigenza di assicurare una più celere via di esodo dalla Strada litoranea.