Mazara: stagione balneare, intensificati i controlli della Guardia Costiera nel fine settimana di Ferragosto

In considerazione dell’incremento di bagnanti e diportisti lungo le coste del Compartimento Marittimo di giurisdizione, nel fine settimana di Ferragosto appena trascorso, la Capitaneria di porto di Mazara del Vallo ha intensificato la propria presenza ed i controlli in mare e sulle spiagge, al fine di garantire il sicuro svolgimento delle attività balneari e ricreative.

Lungo tutto il litorale di giurisdizione, che comprende i Comuni di Mazara del Vallo, Castelvetrano e Campobello di Mazara, oltre ad una piccola porzione del Comune di Petrosino, nella vigilia e nel giorno di Ferragosto 50 uomini e donne si sono infatti alternati in attività di vigilanza e controllo, anche in orario notturno, ed i tre mezzi nautici in dotazione hanno svolto ben 15 missioni di pattugliamento, con particolare attenzione al rispetto delle distanze di navigazione e delle aree riservate alla balneazione. Grazie all’attività di monitoraggio e di prevenzione assicurata dalla Guardia Costiera anche in collaborazione con le altre forze di polizia e ad una maggiore sensibilità dell’utenza balenare e diportistica verso la cultura della sicurezza in mare e sulle spiagge, non si sono riscontrate particolari criticità.

In tema di rispetto dell’ordinanza di sicurezza balneare e delle norme poste a tutela dell’ambiente, dall’inizio della stagione, il personale della Guardia Costiera di Mazara del Vallo ha già controllato almeno una volta tutti gli stabilimenti balneari attivi nei 45 km. di costa di giurisdizione ed ulteriori controlli saranno assicurati per tutta l’estate. Tre stabilimenti sono stati sanzionati per carenze sul servizio di salvataggio o per insufficienza delle dotazioni obbligatorie. Altri quattro gestori sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per violazioni delle disposizioni sul legittimo utilizzo del demanio marittimo.

La Capitaneria è intervenuta anche in seguito a due segnalazioni di presunti inquinamenti sul litorale S. Vito del Comune di Mazara del Vallo e nei pressi di Piazza Empedocle a Marinella di Selinunte. Nelle occasioni i militari hanno prelevato dei campioni di reflui, al momento in fase di analisi da parte dell’ARPA ed hanno informato le autorità cittadine per l’adozione dei provvedimenti precauzionali di competenza.

La Guardia Costiera di Mazara del Vallo, nel registrare con soddisfazione una generale maggiore attenzione ai temi della sicurezza e della tutela dell’ambiente marino, raccomanda a tutti gli utenti del mare un comportamento sempre prudente e rispettoso del nostro mare, patrimonio comune da preservare.