Porto di Palermo: sequestrate 2,5 tonnellate di GAS refrigerante

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane e i militari della Guardia di Finanza, nell’ambito delle operazioni di controllo effettuate sulle merci in importazione, hanno sequestrato 50 bombole contenenti 2,5 tonnellate di gas refrigerante di tipo HFC R-422D (gas fluorurato a effetto serra).

Il carico di bombole, stivato in un container proveniente dalla Cina e destinato a un importatore siciliano, è stato intercettato nel corso di un controllo documentale delle merci in entrata o in transito e solo a seguito di una mirata analisi dei rischi si è deciso di verificare la natura delle merci riscontrando un’etichettatura non conforme a quanto prescritto dalla normativa europea per gli specifici prodotti.

A carico dell’importatore, per la violazione amministrativa, è applicabile una sanzione pecuniaria variabile da un minimo di 5.000 a un massimo di 50.000 euro.

L’attività istituzionale di controllo, svolta da ADM e dalla Guardia di Finanza per contrastare i traffici illeciti, rafforza sempre più l’efficacia del presidio degli spazi doganali a tutela della sicurezza dei prodotti e della salute dei consumatori.