Fanno sesso in spiaggia, sindaco li denunceremo

Un rapporto sessuale consumato probabilmente all’alba da una coppia sulla spiaggia a Cefalù, ripreso in un video e diffuso sui profili di alcuni social, ha fatto andare su tutte le furie il sindaco di quella che è definita la perla del Tirreno per la sua cattedrale e il suo mare. Sbotta il primo cittadino Rosario Lapunzina: ” Esecrabile il gesto, compiuto in un luogo in cui avrebbero potuto assistervi minori, il che, com’è ovvio, costituisce grave reato”.

Il primo cittadino auspica che “le Forze dell’ordine riescano a individuare gli artefici di tale prodezza, affinché paghino il conto con la giustizia e in modo che la città possa chiedere il risarcimento del danno all’immagine subito”. Nelle immagini riprese dall’alto non si vedono i volti dei due focosi amanti.

“Ciò che mi sorprende tuttavia – sottolinea il sindaco – è che l’autore del filmato, piuttosto che comporre il numero 112 per chiedere l’intervento di chi di dovere, si sia dilettato, telefono in mano, in una ripresa di circa un minuto, allo scopo di condividerla sui social, mancando di compiere un dovere civico e contribuendo, in maniera sostanziale, ad aggravare il danno di immagine”. E Lapunzina ammonisce: “Da parte nostra, ci adopereremo con l’aiuto delle Forze dell’Ordine affinché non si ripetano, in questo ultimo fine settimana di grandi numeri, episodi che ledono l’immagine della Città. Cefalù non merita questo”