Incendi in Sicilia, arrivano i primi ristori per le aziende zootecniche

Dopo la dichiarazione dello stato di crisi, deliberata lo scorso 6 agosto, la Regione Sicilia, attraverso la Protezione civile ha messo in campo i primi aiuti alle aziende zootecniche dell’isola che hanno subito danni a causa degli incendi di quest’estate, da giugno ad agosto.

L’avviso pubblico per accedere alla misura di sostegno è già stato pubblicato sul sito web della Regione a firma del dirigente generale della Protezione civile regionale e commissario delegato per lo stato di crisi e di emergenza, Salvo Cocina.   

I fondi messi a disposizione potranno essere utilizzati dalle aziende per l’acquisizione di foraggi e mangimi, per la riparazione e/o ripristino delle recinzioni dei pascoli e delle tubazioni per l’approvvigionamento idrico ed ancora per la  ricostituzione dei capi di bestiame perduti a causa degli incendi.

Le domande dovranno pervenire via pec al Dipartimento regionale della Protezione Civile, agli Ispettorati provinciali, al Dipartimento regionale dell’Agricoltura entro 8 giorni dalla pubblicazione della disposizione sul sito web della Regione.

La domanda dovrà essere accompagnata dalla documentazione fotografica sui beni incendiati geotaggata.

I richiedenti dovranno indicare gli ettari di pascolo complessivi, qualità ed ettari andati distrutti, la quantità di foraggi e mangimi andati distrutti e qualità, il numero di capi di bestiame rimasti privi di foraggio o quelli andati perduti, i metri di recinzione dei pascoli andati distrutti, la lunghezza di tubazione idrica distrutta e da ripristinare e il nesso di causalità dei danni con gli incendi in oggetto e la data degli stessi incendi.