Marsala: in azione il coordinamento operativo per l’accoglienza dei profughi afgani

Si è tenuto ieri (sabato 21 agosto), a Marsala, nel piazzale della parrocchia Madonna della Sapienza,  il primo incontro del coordinamento operativo per l’accoglienza dei profughi afgani. 

Hanno partecipato più di 25 persone: chi a titolo personale,  chi come rappresentante di enti ed associazioni.
Si è proposto di muovere i primi passi per prepararsi ad accogliere i 9 profughi afgani, attendendo le indicazioni che ci saranno date dalla Prefettura di Trapani.Nel frattempo si sono già prospettate – per chi vuole collaborare fattivamente – cinque forme di disponibilità e di solidarietà concreta:1. Disponibilità di tempo:

(Sistemazione e pulizia delle “case”, fare la spesa,  accompagnare per disbrigo pratiche e visite mediche, insegnamento italiano e conoscenza del territorio, ecc.)

2. Disponibilità per offrire alimenti e prodotti per l’igiene personale e degli alloggi

3. Disponibilità per sostenere il “fondo economico per i profughi”

  – si può effettuare un bonifico a: Opera di Religione Mons. Gioacchino Di Leo – IBAN: IT19O0895281880000000153659 – causale: accoglienza profughi  Marsala4. Disponibilità a mettere a disposizione gratuitamente (in comodato d’uso) un immobile adeguato

 5. Disponibilità all’affido momentaneo (minimo un anno) di un minore. Per poter avere l’affido di un minore bisogna essere già iscritti all’albo comunale delle famiglie affidatarie.Gli enti che finora hanno ufficialmente aderito sono i seguenti: Parrocchia Madonna della Sapienza, Opera di Religione Mons. Gioacchino Di Leo,  Amici del Terzo Mondo, Fondazione San Vito Onlus.È pure arrivata, da parte di una signora che è voluta rimanere anonima,  la prima donazione in denaro di 150 euro.Ogni mese si diffonderà un completo resoconto pubblico delle offerte ricevute e delle spese eseguite.Si auspica una fattiva collaborazione degli enti pubblici, a cominciare dall’amministrazione comunale di Marsala, e delle aziende ed esercizi commerciali.
Chi intende offrire il proprio sostegno, in una o più forme sopracitate, ci contatti: tel. 393. 9114018 – francesco.std@gmail.com