Femminicidio ad Acitrezza. Savarino: rafforzare le misure a tutela delle donne

“Un femminicidio annunciato che lascia sgomenti e rivela tutta l’inefficacia delle misure di protezione, quello consumatosi nella notte ad Acitrezza”.
A parlare l’onorevole Giusi Savarino, rappresentante ARS nel forum regionale antiviolenza.
Vanessa Zappalà era una giovane donna di soli 26 anni uccisa a colpi di arma da fuoco da un ex fidanzato già denunciato per stalking e messo agli arresti domiciliari, ma poi scarcerato e sottoposto al solo divieto di avvicinamento.
”Purtroppo questo ennesimo caso di violenza di genere impone una riflessione sugli strumenti a disposizione delle autorità e sul bisogno di rafforzare le misure a tutela delle donne, a cominciare dall’uso del braccialetto elettronico per chi è destinatario di misure di prevenzione – prosegue la parlamentare – Una scia di femminicidi che vede mariti, compagni ed ex fidanzati trasformarsi da amanti in carnefici e finché non riusciremo a difendere ogni donna e porre fine all’esplosione di questi episodi non potremo dirci soddisfatti del livello di civiltà raggiunto dalla nostra società”.