Trapani. Avviata l’attività di verifica ed accertamento TARI

Nel rispetto del principio di trasparenza dell’azione amministrativa e dell’equità sociale, si informa che il Concessionario dei servizi di riscossione dei tributi del Comune di Trapani SO.GE.T. S.p.A., ha avviato l’attività di verifica e di accertamento delle forme di evasione ed elusione della TARI.Tale attività riguarderà inizialmente all’incirca 1.200 posizioni di omesso o parziale pagamento, emerse grazie ai primi riscontri già in corso di espletamento, nonché ulteriori 10.000 posizioni circa, risultanti regolarmente iscritte nel ruolo comunale, per le quali si procederà ad una più compiuta verifica anno per anno della regolarità dei versamenti e delle dichiarazioni rese negli ultimi 5 anni (intanto a partire dal 2016e successivamente per gli anni a seguire).A partire dal corrente mese si procederà quindi alle notifiche dei relativi Avvisi di accertamento per il recupero delle somme dovute e non versate sulla base delle dichiarazioni presenti nella Banca dati comunale.Questa attività conferma la precisa volontà programmatica dell’Amministrazione comunale di fare in modo che possano crearsi condizioni favorevoli per giungere ad una ulteriore riduzione del carico tributario generale: ciò corrisponde a evidenti criteri di giustizia sociale perché per pagare meno, è necessario che paghino davvero tutti. E difatti, corre l’obbligo di evidenziare a tal riguardo come, a partire dal 2019, proprio questa Amministrazione comunale abbia già centrato l’obiettivo di riuscire a diminuire di ben oltre il 25% il costo complessivo della TARI per le famiglie.Nell’ambito dei principi di collaborazione e di buona fede, questa Amministrazione comunale intende perseguire l’obiettivo dell’adempimento spontaneo relativo agli obblighi tributari da parte dei contribuenti (Tax Compliance).Pertanto, l’invito a chi è in regola con i pagamenti, qualora vedesse recapitarsi l’Avviso in questione, è quello dunque di non preoccuparsi oltremodo, in quanto con la dovuta documentazione potrà ribadire la correttezza della propria posizione confrontandosi direttamente con il personale della SO.GE.T. S.p.A.In tal senso, l’Amministrazione ha appositamente richiesto al Concessionario SO.GE.T. S.p.a. di incrementare al massimo le giornate e degli orari di ricevimento del pubblico allo sportello.I contribuenti destinatari dei predetti Avvisi di accertamento potranno quindi ricevere l’assistenza e tutti i chiarimenti sulla propria situazione tributaria e/o richiedere eventualipiani di dilazione sui debiti pregressi, rivolgendosi direttamente al Concessionario del servizio SO.GE.T. S.p.A. attraverso uno dei seguenti canali di comunicazione:

  • Sportello fisico, sito in via dell’Olmo n. 13 – Tel. 09231855029 di mattina, dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00; nei pomeriggi, dal lunedì al giovedì dalle 15:00 alle 17:00
  • Mail: sportello.trapani@sogetspa.it
  • Pec: trapani.sogetspa@pec.it

Si comunica altresì, che ai fini della costituzione della Banca dati immobiliare, il medesimo Concessionario procederà al contempo anche alla notifica di altri 400 Avvisi circa, funzionali all’aggiornamento ed alle verifiche ad es. sulla correttezza delle superfici, del numero di occupanti, del titolo di utilizzazione etc. dichiarate al tempo dai contribuenti provvedendo, in collaborazione con gli stessi contribuenti, alla regolarizzazione di quelle che potrebbero risultare infedeli o omesse dichiarazioni per le quali è doveroso rammentare che costituiscono invece un preciso obbligo tributario da parte del cittadino utilizzatore/dichiarante e, se del caso, avviando quindi il recupero di quanto eventualmente dovuto e non versato.Dette verifiche saranno effettuate anche incrociando i dati già in proprio possesso con l’ausilio delle ulteriori Banche dati nella disponibilità o accessibili dal Comune quali, ad esempio: Archivio catastale, Punto Fisco, Registro delle Imprese CCIAA, Archivio locazioni, Elenco delle utenze luce e gas, etc. Per talune tipologie di utenze “non domestiche” sarà predisposto un questionario al fine di recuperare le ulteriori informazioni con lo scopo di integrare la suddetta Banca dati immobiliare.Si informa inoltre, che grazie al Baratto Amministrativo, a cui accedono i nuclei familiari economicamente svantaggiati richiedenti l’esenzione dal tributo TARI, anche parziale, per insufficienza dell’ISEE come da Regolamento comunale, gli intestatari della cartella, qualora abili al lavoro, già dal prossimo mese di settembre saranno chiamati a prestare attività lavorativa utile alla collettività(scerbatura) in forma compensativa rispetto allo sgravio ricevuto.Ed ancora, infine, che nelle more della destinazione finanziaria per l’acquisto dei necessari Dispositivi di protezione individuale (DPI) e dei corsi di formazione di base per l’apprendimento minimo delle modalità operative sul campo ed in materia di sicurezza, anche i percettori del Reddito di Cittadinanza verranno avviati alle medesime attività lavorative utili alla collettività.