Bavetta: campagna vaccinale presso le scuole con hub mobili

L’inizio dell’anno scolastico è alle porte, i numeri sul contagio non sono confortanti e quelli della vaccinazione stanno subendo un incremento seppure ci attestiamo al 53,7% degli over 12 vaccinati con prima dose.

 Non è più possibile far rischiare agli studenti ulteriori restringimenti da diffusione del virus, per questo sarebbe indispensabile avviare una campagna vaccinale presso gli istituti scolastici allestendo dei  centri vaccinali mobili all’ingresso delle scuole  per verificare chi ha fatto il vaccino e praticarlo, invece, a chi ancora non lo ha fatto.

Queste operazioni di  screening e vaccinazione potrebbero essere esercitate a partire dalla  prima decade di settembre, una campagna mirata e mettere in sicurezza gli studenti e tutti gli operatori scolastici . 

Giovanni Bavetta, consulente al Senato per la Sanità, lancia un appello all’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, e all’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla, per predisporre gli hub vaccinali mobili presso le scuole di secondo e terzo grado.

Se vogliamo cominciare concretamente a  potenziare la medicina del territorio questo oggi è un esempio, che deve poi continuare con la medicina scolastica di prevenzione.

La  commissione Sanità a Roma  è impegnata sul PNNR proprio su questo tema.