Lampedusa, due sbarchi e un’evacuazione medica

Sono 39 i migranti che, la notte scorsa, sono arrivati a Lampedusa dopo due sbarchi. I carabinieri, su segnalazione di alcuni cittadini, hanno intercettato lungo la strada attigua alla spiaggia di Cala Francese 12 tunisini, fra cui tre minorenni non accompagnati.

L’imbarcazione utilizzata per la traversata non è stata ritrovata. A molo Favarolo, sono giunti 25 migranti, fra cui tre minorenni, intercettati su un barchino in vetroresina ad 8 miglia dalla costa da una motovedetta della Capitaneria. In tarda serata, c’era stata invece una evacuazione medica dal veliero Nadir che si trova nelle acque antistanti a Lampedusa.

Due tunisini sostenevano di stare male, motivo per il quale sono stati evacuati e portati al Poliambulatorio dove i medici, dopo le visite, non hanno riscontrato problemi sanitari e dunque anche i due sono stati portati al centro di primissima accoglienza.

All’hotspot di Lampedusa sono presenti 988 migranti, a fronte di 250 posti disponibili. Stamattina verranno trasferiti, con il traghetto di linea Sansovino che giungerà in serata a Porto Empedocle (Agrigento), 70 minorenni non accompagnati e 40 maggiorenni. Sempre in mattinata, 160 migranti – molti dei quali positivi al Covid-19 – verranno trasferiti su una nave quarantena. Sul traghetto Cossydra di ieri sera sono stati imbarcati 78 migranti, anziché i preventivati 80 perché due sono risultati positivi al Coronavirus.