Bronte. “Adesso la provinciale per Erranteria è piú sicura”

Niente più corse folli durante la notte nella stretta strada provinciale che dalla Ss 120 conduce fino all’abitato di Maniace.

La Città metropolitana di Catania, ha messo in sicurezza l’intero tratto stradale realizzando non solo quella segnaletica orizzontale e verticale che la popolazione chiede da tempo, ma ponendo sull’asfalto quei dissuasori di velocita che impediscono quelle assurde corse fra auto che in tanti segnalano.

A darcene notizia è il vice sindaco di Bronte, Antonio Leanza che, sollecitato dai tanti residenti brontesi che ormai affollano contrada Erranteria ed anche dai residenti di Maniace, ha chiesto alla Città metropolitana di intervenire.

“Un problema atavico che fino ad oggi forse non è stato affrontato con la dovuta energia, nonostante la sua reale impellenza. – afferma Leanza – Questa strada provinciale, nonostante raggiunga Maniace, ricade per intero nel territorio di Bronte. È la strada che attraversa contrada Erranteria, caratterizzata dalla presenza di diverse ville ed attività commerciali ed imprenditoriali e che ci permette di raggiungere il Castello Nelson. Essendo poi – continua – anche l’unica via da e per Maniace, è percorsa ogni giorno da tantissimi automobilisti. Nonostante ciò fino a qualche giorno fa la segnaletica era praticamente inesistente, con gli automobilisti più propensi a schiacciare l’acceleratore, aumentandone la pericolosità”.

Così tempo fa alcuni cittadini si sono rivolti al vice sindaco affinché si facesse portavoce del loro disagio nei confronti dell’ex Provincia: “Mi è bastato – continua Leanza – scrivere 2 mesi fa una lettera ben circostanziata e far capire a Catania i rischi corsi dai residenti. Bene, in breve tempo sono stati realizzati i lavori. Per questo ringrazio gli ingegneri delal Città metropolitana Giuseppe Galizia e Cosimo Rizzo, che è brontese, per aver redatto velocemente progetto, appalto e lavori”.

Ed in effetti oggi percorrere questa strada è completamente diverso rispetto a prima. Finalmente la segnaletica verticale ed orizzontale è presente e ben evidente, ma soprattutto, grazie ai dissuasori, diventa automatico alzare, non abbassare, il piede sull’acceleratore.

“Un risultato – continua il vice sindaco – che premia le nostre richieste e la capacità di interfacciarsi con le istituzioni sovracomunali, che, se opportunamente sollecitate, rispondono in tempi celeri”.

Ma l’impegno del Comune di Bronte non finisce qui: “Certo che no! – infatti aggiunge Leanza – Presto noi renderemo ulteriormente più sicuri gli incroci con le altre strade, ponendo opportuni specchi parabolici”.

“La sicurezza stradale è importante. – aggiunge il sindaco Pino Firrarello – Se le strade sono sicure aumenta il livello di vivibilità nei territori. Per questo motivo il nostro impegno, affinché questa strada fosse resa più sicura, è stato totale. Una efficace segnaletica diminuirà il numero degli incidenti e renderà la ridente contrada Erranteria più sicura e più bella”.