Catania. Nuova accelerazione sulle vaccinazioni per 15 Comuni della provincia

Apertura di nuovi punti vaccinali, potenziamento della vaccinazione di prossimità e sinergia fra Asp, sindaci e medici di medicina generale. Sono le prime azioni messe in campo dal tavolo tecnico convocato oggi a Catania, presso il Centro Congressi dell’Ospedale “Cannizzaro”, dai vertici dell’Asp e dal Commissario per l’emergenza Covid, che ha visto la partecipazioni di tutti gli attori coinvolti: dai sindaci, ai medici di medicina generale, ai pediatri di libera scelta dei quindici Comuni e ai rappresentanti delle Organizzazioni sindacali della medicina generale.
Discussa nel corso della riunione l’adozione di nuove misure di potenziamento e di promozione delle vaccinazioni per i 15 Comuni della provincia di Catania individuati nell’Ordinanza contingibile e urgente del Presidente della Regione Siciliana n. 85 del 22 agosto u.s. fra quelli con una percentuale di immunizzazione inferiore al 60% (Aci Castello, Castel di Iudica, Fiumefreddo di Sicilia, Grammichele, Gravina di Catania, Mascalucia, Mazzarone, Motta Sant’Anastasia, Palagonia, Ramacca, San Cono, San Michele di Ganzaria, San Pietro Clarenza, Valverde e Viagrande).
Obiettivo del tavolo tecnico è il conseguimento del target del 70% dei vaccinati in prima dose nel territorio comunale.
All’incontro sono intervenuti il direttore generale e il direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera “Cannizzaro”, dr. Salvatore Giuffrida e dr.ssa Diana Cinà, i direttori dei Dipartimenti di Prevenzione, Attività territoriali e Farmaco; i direttori dei Distretti sanitari competenti per territorio e i direttori delle Unità Operative Cure Primarie e Epidemiologia, e il responsabile del Servizio Sociale professionale dell’Asp di Catania.