Ad Ericestate 2021 la musica antica, il jazz, le mostre

Secondo appuntamento mercoledì 1 settembre, alle ore 21.00, nella splendida cornice della Chiesa di San Martino, ad Erice, con “La Settimana Internazionale della Musica Antica”, nata con lo scopo di promuovere il territorio e offrire un’esperienza di ascolto di qualità, con alcune tra le più belle partiture di musica antica. La rassegna è organizzata dagli Amici della Musica di Trapani, con il contributo del Ministero della Cultura, della Regione Siciliana – Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, del Comune di Erice, dell’Istituto di Cultura Italo Tedesco  di Trapani, del Goethe Institut  e con la collaborazione della Montagna del Signore e del Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani. Sarà di scena il concerto”Europa Barocca. I gusti riuniti” dell’ ensemble Festa Rustica, composto dal flautista Giorgio Matteoli, dall’oboista Fabio D’Onofrio, da Maurizio Salemi al violoncello barocco e Luca Ambrosio al clavicembalo.  Sarà possibile acquistare il biglietto online su www.amicidellamusicatrapani.it e  con prenotazione con acquisto al botteghino entro mezz’ ora prima dell’inizio della manifestazione.

Gli eventi della Settimana Internazionale della Musica Antica continueranno fino al 6 settembre.

Giovedì 2 settembre, alle ore 21.00, negli spazi open air dei Campi da tennis ad Erice, spazio al jazz con  il concerto del Mauro Carpi Quintet. Nel repertorio i grandi autori delle migliori ‘songs’ americane, da Gershwin a Porter ed Ellington ma anche brani originali scritti ed incisi da Mauro Carpi. Il quintetto composto da Mauro Carpi al violino, Fabio Crescente al contrabbasso, Tony Terrasi al piano, Joe Santoro alla batteria, Antonella Parnasso alla voce rende omaggio anche ad alcuni grandi autori italiani, le cui songs sono state interpretate e incise dai più grandi artisti internazionali.

Successo per l’acquisto dell’ Erice Card. La card consente  di accedere a prezzo ridotto ai siti culturali della città di Erice (Castello di Venere, Polo Museale “A. Cordici”, Istituto Wigner-San Francesco, Istituto Blackett-San Domenico), ma anche di promuovere lo sviluppo turistico e culturale del centro storico.

L’Erice Card, al costo di 6 euro, valida fino al 31 dicembre 2021,  è acquistabile in tutti i siti culturali della Fondazione Erice Arte e della Fondazione Ettore Majorana, nella stazione di valle della cabinovia, all’infopoint del Comune di Erice a Porta Trapani ed anche online sul sito: https://fondazioneericearte.org/prodotto/erice-card/. È frutto dell’accordo tra Comune di Erice, Fondazione Erice Arte, Fondazione Ettore Majorana e FuniErice Service S.r.l., attività commerciali e stakeholder del territorio.

«Siamo riusciti a mettere insieme tutti gli attori necessari per il varo di questa iniziativa – La Erice Card rappresenta un vero e proprio passaporto per Erice, frutto della sinergia tra le parti e della volontà di gettare le basi per una ripresa del turismo nel nostro centro storico»così afferma la sindaca del Comune di Erice Daniela Toscano.«Ritengo che sia uno strumento strategico – aggiunge l’assessora al turismo Rossella Cosentino – La sua importanza sta nel fatto che consentirà non solo ai turisti, ma soprattutto ai residenti della nostra provincia, di potersi recare più volte nel centro storico ericino, così da ammirarlo e vivere tutti gli eventi, le iniziative, i concerti in programma fino al 4 novembre».

Le mostre di Ericestate 2021

Sarà possibile visitare fino al 4 novembre la mostra “De Chirico e Ventrone. La vittoria della pittura”.  Da un’idea di Giordano Bruno Guerri, Lorenzo Zichichi e Vittorio Sgarbi che ne firma la cura con Victoria Noel-Johnson, la mostra è organizzata dalla Fondazione Erice Arte del Comune di Erice, dalla Fondazione Ettore Majorana e dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico. E’ allestita negli spazi dell’Istituto Wigner–San Francesco e del Polo Museale “Antonino Cordici”.

Fino a domenica 5 settembre, nellasala delle mostre temporanee del Polo Museale “A. Cordici”, sarà possibile visitare la mostra personale “In bianco e nero ma non solo , anzi” di Lorenzo Di Vittorio. Disegni e tele che richiamano suggestivi scorci di cortili e panorami ericini, mercati storici di Palermo e Trapani, ma anche scene di profughi del Mediterraneo.

Le mostre sono visitabili tutti giorni dalle ore 10.30 alle ore 19.00.

Per la partecipazione agli eventi di Ericestate 2021 è previsto l’obbligo del Green Pass.