Solidarietà del SINALP Sicilia al presidente Musumeci

Le società occidentali nei secoli si sono evolute e sono diventate la culla della democrazia nel mondo di oggi.

La base di questa crescita sociale ed economica è data dal confronto tra le diverse posizioni che sono in esse presenti.

Il confronto politico, se pur aspro, viene svolto sempre su basi democratiche e nel pieno rispetto delle diverse posizioni rappresentate.

Il popolo poi deciderà quale di queste posizioni premiare con il suo voto.

Purtroppo in questi ultimi anni abbiamo assistito ad un eccessivo inasprimento del confronto, trasformandolo in scontro violento ed ai limiti della legalità, dando vita ad un lento ma purtroppo inesorabile processo di transizione verso un sistema politico che non contempla il rispetto per la parte avversa.

Questo limite è stato superato con l’intimidazione al nostro Presidente On. Musumeci, che fortunatamente e grazie alla capacità delle forze dell’ordine si è riusciti a disinnescare il vile attentato con un pacco bomba ritrovato tra i binari della tratta Catania-Militello, e con questo pacco bomba è stato ritrovato anche un biglietto contenente esplicite minacce contro il nostro Presidente.

Tutti i lavoratori iscritti al Sinalp e la Direzione Regionale sono solidali con l’On. Musumeci per quanto è successo ed il Segretario, Dr. Andrea Monteleone invita il Presidente a non indietreggiare davanti a queste odiose minacce, perchè avrà sempre al suo fianco tutti i cittadini onesti dell’isola.

Questo attentato dimostra che l’arroganza di alcuni gruppuscoli, destinati comunque a scomparire dalla scena politica sia nazionale che regionale per mancanza di idee e posizioni democratiche e non in grado di dare prospettive future, nasce dalla volontà di creare discredito sul buon lavoro svolto dal nostro Presidente fino ad oggi.

Come Sinalp vogliamo ribadire la piena e completa solidarietà verso l’On. Musumeci e vogliamo che sia chiaro che uno dei tratti distintivi della democrazia è e sarà sempre Il rispetto dell’avversario politico,  e se questo è debole o assente verrà purtroppo meno la democrazia stessa e si dovrà parlare di qualcos’altro.

Ci auguriamo che le istituzioni democratiche siano in grado di individuare tempestivamente questi delinquenti condannandoli per il vile gesto.

L’idea politica minoritaria, in una democrazia, ha l’obbligo di accettare la regola che è la maggioranza politica a governare.

E se questa posizione politica non piace, come opposizione democratica, ha il pieno diritto di sviluppare un’opposizione costruttiva.

Purtroppo in questi ultimi anni il morbo dell’intolleranza e della violenza verbale è cresciuto e si è sviluppato in maniera abnorme proprio tra chi, come la sinistra liberal, si considera baluardo a difesa di questi valori che di fatto vengono invece calpestati.

La Direzione Regionale Sinalp Sicilia

Dr. Andrea Monteleone