Festival del Tramonto VI edizione: programma del secondo weekend

Il primo weekend del Festival del Tramonto è stato un mix di arte e cultura tra poesie e racconti d’autrice. Abbiamo toccato come sempre i luoghi di tramonto più belli della città, dalle Due Rocche per la lettura di poesie inedite, allo Stagnone. Tanti i partecipanti come ogni anno; amici, turisti e passanti che hanno voluto condividere con lo sguardo rivolto al mare e in attesa che il sole scomparisse, i versi e le tele dipinte in estemporanea, i racconti di storie di donne che hanno abbattuto, con la loro disobbedienza, stereotipi e portato progresso in luoghi e momenti difficili.

Sono stati tutti appuntamenti che di anno in anno si rinnovano e si arricchiscono di nuove emozioni e nuovo pubblico, sempre partecipe e protagonista.

In questo secondo weekend del Festival avremo, al centro dei nostri tramonti, autori e autrici emergenti, accanto ad altri già noti nell’editoria nazionale.

Sabato 11 Settembre sarà il momento del Tramonto d’autrice. Ci ritroveremo nello splendido scenario di Saline Genna (meteo permettendo, diversamente ci sposteremo presso il Baglio Donna Franca), un tramonto unico tra i colori cangianti delle vasche dove affiora il sale, per conoscere meglio due giovani autrici e ricercatrici marsalesi.

Alle 18,00 inizieremo con Stefania Renda, viaggiatrice appassionata, laureata in lingua e cultura cinese presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, specializzata in antropologia ed etnologia nello stesso ateneo, con un dottorato di ricerca in antropologia ed etnologia presso la Yunnan Minzu University di Kunming. Tra i temi d’ interesse della sua ricerca vi sono l’antropologia del turismo, gli stereotipi etnici e di genere. Dialogherà con Angela Giannitrapani del suo libro Il matriarcato: all’origine le madri?

Seguirà Luana Maria Alagna,  dottoressa di ricerca in Studi Politici all’Università  ‘La Sapienza’ di Roma e cultrice della materia ‘Storia delle Istituzioni Politiche’ all’Università degli Studi di Palermo. Si occupa di storia del costituzionalismo, del pensiero politico di Claude Lefort, dei fenomeni totalitari.  Tra i suoi altri interessi di ricerca vi sono anche le questioni di genere, il suffragismo e le teorie politiche sulla libertà repubblicana, in particolare la ricezione del pensiero politico machiavelliano nel Seicento anglosassone. È responsabile della Segreteria scientifica e organizzativa della History & Politics Summer School di Marsala, nonché della redazione della collana editoriale “Mothia. Quaderni di culture mediterranee” (Palermo University Press). Presenterà il suo ultimo lavoro Donne, potere e istituzioni politiche, dialogando conLinda Licari.

Domenica 12 Settembre ci ritroveremo al Baglio Donna Franca, ospiti della famiglia Ansaldi già per il secondo anno. Sarà una domenica dedicata a due autori e giornalisti marsalesi.Alle 18,00  inizieremo con Angelo Barraco; prima della pubblicazione del suo libro, Caos, ha curato la quarta di copertina della seconda ristampa di Una promessa per sempre di Silvia Maria e Valerio Sericano (Bertoni Editore) . Insieme al giornalista Massimo Beccarelli de L’Espresso ha curato la quarta di copertina di Breve dialogo sulla felicità di Frank Iodice, ispirato alla storia di Josè Pepe Mujica, ex capo di stato uruguaiano e guerriero rivoluzionario, distribuito in tutto il mondo e tradotto in varie lingue. Ci parlerà del suo libro insieme a Vinziana Rizzo.

Seguirà Giacomo Di Girolamo che presenterà il suo podcast L’isola di Matteo, nei luoghi di Matteo Messina Denaro, un lavoro realizzato con Matteo Caccia in esclusiva per audible. Il podcast racconta i giorni in cui Matteo Caccia e Luca Micheli hanno visitato la Sicilia occidentale, guidati dal giornalista marsalese. Nasce un racconto di quei giorni diverso dalle sue precedenti pubblicazioni; l’ascoltatore viene coinvolto nella storia di tutti i giorni di un giornalista che ha scelto di rimanere nella sua terra, al suo microfono e al suo computer, per scrivere, parlare e raccontare, perché “raccontare storie storie di quel territorio è l’unico modo per tenerlo desto”.

Giacomo Di Girolamo si occupa di criminalità organizzata e corruzione per il portale Tp24.it e per la radio Rmc 101. Collabora con «Il Mattino di Sicilia», la «Repubblica» e «Il Sole 24 Ore». È autore della biografia del boss Matteo Messina Denaro, L’invisibile (2010), di Cosa Grigia (il Saggiatore 2012, finalista al premio Piersanti Mattarella)Dormono sulla collina (il Saggiatore 2014)Contro l’antimafia (Il Saggiatore, 2016), Gomito di Sicilia (Laterza, 2019), L’invisibile. Matteo Messina Denaro (Il Saggiatore, 2017). Per le sue inchieste ha vinto nel 2014 il Premiolino.

Il Tramonto è un brand che va proposto al mondo intero e attira sempre più visitatori, creando vere opportunità di lavoro che devono portare le istituzioni a migliorare servizi e qualità dell’offerta turistica. Il nostro Tramonto è noto come uno dei più belli al mondo, se viene accompagnato dalla cultura e da un Festival dedicato, può diventare attrazione per migliaia di visitatori dai più svariati interessi, dichiara Linda Licari.

Vogliamo ricordare che è aperto il concorso ‘Un click al tramonto’, sulla nostra pagina https://www.facebook.com/festivaldeltramonto/?ref=page_internal, dove si potrà partecipare pubblicando le foto dei tramonti più belle, attenendosi al regolamento. Il concorso è curato da Salvatore Sinatra da sempre appassionato di fotografia che ogni anno si trova a dover scegliere tra decine di foto di autori che sembrano scattate da veri professionisti e non semplici autori amatoriali così come chiede il regolamento. La condivisone delle foto sulla nostra pagina che vede oltre novecentomila visualizzazione nell’arco dell’anno, ha l’obiettivo di portare in giro nel mondo la nostra città e le sue straordinarie bellezze. Le foto possono essere inviate all’indirizzo mail festivaldeltramontomars@libero.it fino al 30 Settembre.

Vogliamo ringraziare le attività commerciali che ci hanno ospitato e ci ospiteranno in questi due weekend, Lillo Gesone di Morsi e Sorsi,  i gestori della Salina Genna Parrinello e Sammartano e la famiglia Ansaldi del Baglio Donna Franca cheoffrirà anche i premi dei voucher per i vincitori del concorso fotografico.

Ringraziamo Betta Ognibbene per la grafica e tutti i volontari che si adoperano perché questo Festival continui a esserci.

Per tutti gli eventi sarà obbligatorio indossare le mascherine e mantenere il distanziamento previsto dalle normative anti covid.