TEATRO: al Selinus di Castelvetrano il progetto Amore e Dispetto

Al Teatro Selinus di Castelvetrano va in scena il progetto Amore e dispetto”, produzione del Teatro Libero PalermoDomenica 12, domenica 26 e lunedì 27 settembre, alle 17.30 la mise – en – espace di Beno Mazzone con drammaturgie siciliane tra ‘800/900.

Si comincia con Caccia al lupo, di Giovanni Verga;  a seguire  La morsa di Luigi Pirandello e Canicola di Piera Maria Rosso di San Secondo.  Sul palcoscenico Giada Costa, Vincenzo Costanzo, Silvia Scuderi e Giuseppe Vignieri.

Il progetto Amore e dispetto accomuna tre testi di autori siciliani che presentano omogeneità di ambiente, la provincia siciliana e di temi: la passione amorosa contro i limiti della regola morale che è custodita per lo più da un perbenismo ipocrita e soffocante, atto a schiacciare la personalità della donna e le sue tensioni liberatorie.

Ciascun dramma nasce, appunto, dalla impossibilità di evasione della donna, che l’ha comunque tentata con sotterfugio, l’inganno o con la rabbia e il dispetto.

La Caccia al lupo è un bozzetto scenico fondato su tre personaggi; classico triangolo con evoluzione da giallo comico realistico per ricordare il clima campagnolo di fine ottocento. La Morsa presenta anch’essa un triangolo passionale con conclusione tragica. Canicola presenta il disagio esistenziale della protagonista Valeria, che si esprime con una forza provocatoria di forte sensualità in un’originale reazione di rabbia e di dispetto contro un marito che tutto sacrifica agli affari. Uno sguardo sulla società siciliana di parecchi decenni addietro che ci fa riflettere sull’oggi.

Biglietti a dodici euro, diverse formule di abbonamento a partire da 44€. Per info www.teatroliberopalermo.it oppure al tel. 3929199609.

La locandina

DOMENICA 12, DOMENICA 26 E LUNEDÌ 27 SETTEMBRE

PROGETTO AMORE E DISPETTO

Mise-en-espace di Beno Mazzone

drammaturgie siciliane fra ‘800/900

ore 17.30 CACCIA AL LUPO di Giovanni Verga

ore 18.15 LA MORSA di Luigi Pirandello

ore 19.00 CANICOLA di Pier Maria Rosso di San Secondo

con Giada Costa, Vincenzo Costanzo, Silvia Scuderi e Giuseppe Vignieri

luci Gabriele Circo

Teatro Libero Palermo