L’Unione Maestranze mette in mostra i suoi Tesori più belli: “I Misteri”

L’antico sodalizio partecipa alla quarta edizione del festival “La via 
dei tesori”

Hanno vestito a festa i Misteri, ammantandoli e addobbandoli con i 
loro ori e argenti più belli. E poi fiori, ceri e ornamenti, pronti 
per essere ammirati dal resto del mondo. I capi console dell’Unione 
Maestranze hanno voluto restituire ai loro Misteri il loro volto più 
bello ed elegante, ciascuno per il proprio ceto di appartenenza, 
ciascuno con i propri fondi, pronti a mostrare alla città e ai tanti 
turisti che ancora girano per le vie del centro cittadino, uno dei 
tesori più antichi e più belli di Trapani: i Misteri!
L’Unione Maestranze ha voluto aderire alla quarta edizione del 
festival “Le Vie dei Tesori” per tornare a far splendere i propri 
Gruppi Sacri come non fanno più da due anni a causa della pandemia da 
Covid che ha cancellato la loro processione.
«E’ la nostra maniera per tornare a vivere la nostra passione – 
afferma il presidente dell’Unione Maestranze Giovanni D’Aleo -. 
Preparare i nostri Misteri per essere ammirati è il nostro modo di 
tornare lentamente alla normalità. Mentre prepariamo alacremente la 
grande ripartenza della Processione del Venerdì Santo del 2022».
I Misteri potranno essere ammirati nella loro casa d’origine, la 
chiesa delle Anime del Purgatorio a Trapani, a partire da questo 
weekend e per i due successivi fino al prossimo 26 settembre, data di 
conclusione della manifestazione.
I Misteri di Trapani sono uno dei trentatré “tesori” scelti tra 
Trapani, Marsala e Mazara che sarà possibile visitare in questi ultimi 
tre fine settimana settembrini.
La chiesa delle Anime del Purgatorio e i suoi Misteri sono visitabili 
in completa sicurezza, nel rispetto delle normative anti Covid-19. Si 
ricorda che è obbligatorio indossare la mascherina e mantenere il 
giusto distanziamento. Per ulteriori dettagli e prenotazioni on line 
basterà consultare il sito www.leviedeitesori.com