LIBRI: a Polizzi Generosa la presentazione di Madonie. L’arte e la storia

Un viaggio alla scoperta del suggestivo territorio delle Madonie, nel cuore della Sicilia.

Edizioni Kalós presenta l’edizione aggiornata di Madonie. L’arte e la storia, il volume scritto da Salvatore Anselmo.

Venerdì 17 settembre alle 18.30, presso l’aula consiliare del Palazzo di Città di Polizzi Generosa (corso Garibaldi 13), si terrà la presentazione del volume. Dopo i saluti del sindaco, Gandolfo Librizzi, interverranno don Calogero Cerami (Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia), Ida Rampolla del Tindaro (presidente biblioteca Duca Lancia di Brolo di Polizzi Generosa) e Maurizio Vitella (Università degli Studi di Palermo); sarà presente l’autore.

Il volume è una guida, frutto di un lungo e accurato lavoro di studio e ricerca, che illustra e descrive, nella sua seconda edizione aggiornata, la varietà e la ricchezza del patrimonio storico-artistico dei paesi delle Madonie. L’autore – come nota Maria Concetta Di Natale nella sua presentazione – riesce bene a coniugare ed equilibrare lo studio appassionato al rigore scientifico. Questo volume è stato, infatti, scrupolosamente preceduto da una puntuale ricerca sia in archivio sia sul campo e presenta, pertanto, diverse notizie inedite, riportando alla luce nomi di artisti e artigiani dopo secoli di dimenticanza e segnalando opere sconosciute che escono dall’ombra. Queste pagine diventano dunque un chiaro stimolo a lasciarsi conquistare dalle meraviglie artistiche delle Madonie, a sostare e contemplare. Un invito, rivolto agli abitanti del territorio e ai turisti, ai visitatori occasionali, a godere dei tesori d’arte e di storia custoditi in questi paeselli che, come ha suggerito Maria Accascina in uno dei suoi articoli, sembrano tutti sciami di farfalle d’oro appuntati sopra un’immensa coltre di velluto nero.

L’autore

Salvatore Anselmo, dottore di ricerca in Storia dell’arte medievale, moderna e contemporanea in Sicilia, è docente a tempo indeterminato di materie letterarie nella scuola secondaria di primo grado. È stato professore a contratto presso l’Università degli Studi di Palermo; è cultore della materia per la cattedra di Museologia e Storia del Collezionismo per le Arti decorative. Partecipa all’organizzazione scientifica dell’Osservatorio delle Arti Decorative in Italia “Maria Accascina”. Si è principalmente occupato di studi e ricerche d’archivio sulle arti figurative e decorative di età moderna in Sicilia. Ha pubblicato, oltre a monografie, numerosi testi scientifici in varie riviste specializzate, volumi collettanei e cataloghi di mostre e ha partecipato a convegni di studio nazionali e internazionali.