Screening oncologici: quando, come e perché

Un convegno per promuovere le campagne di prevenzione presenti nel territorio etneo

Sensibilizzare la cittadinanza, il mondo dell’associazionismo e i rappresentati degli enti locali attraverso la promozione della Salute sul tema della prevenzione condividendo all’interno della comunità le campagne di prevenzione e di screening oncologici presenti nel nostro territorio etneo.
Questo, in sintesi l’obiettivo del convegno dal titolo: “Screening oncologici: come e perché” che si terrà martedì 21 settembre, alle ore 17.30 presso Masseria Carminello di Valverde (CT).
Promotori dell’iniziativa il magazine dell’area metropolitana di Catania “Paesi Etnei Oggi” e l’associazione “Centro Culturale e Ricreativa per la Terza Età”, con il patrocinio dell’assessorato della Salute Regione Sicilia, dell’azienda sanitaria provinciale di Catania e dall’azienda Archigen.
Al convegno, inserito all’interno di un progetto più ampio denominato “Paesi Etnei Oggi per la prevenzione della Salute” verranno fornite, attraverso le parole dei vertici dell’assessorato alla Salute e dell’Asp 3 di Catania indicazioni concrete su cosa significa “screening”, su quali sono e quando è necessario farli, sulle modalità di adesione ad uno screening organizzato ed esente da pagamento. Uno dei requisiti fondamentali del successo di un programma di screening è la partecipazione e il coinvolgimento della “popolazione bersaglio”. Per Paesi Etnei Oggi essere presenti sul territorio ai piedi dell’Etna significa anche questo.


Al convegno, organizzato secondo le direttive anti covid e moderato dal giornalista Fernando Adonia direttore responsabile di Paesi Etnei Oggi interverranno: Ruggero Razza assessore regionale alla Salute, Antonio Rapisarda direttore sanitario Asp 3 di Catania, Daniela Segreto dirigente ufficio speciale comunicazione per la Salute Regione Siciliana, Renato Scillieri direttore U.O.C. prevenzione malattie cronico degenerative screening oncologici, Vincenzo Ricceri direttore dipartimento scienze radiologiche, Anna Maria Rumeo responsabile U.O. screening tumore colon retto, Giuseppa Spampinato responsabile U.O. screening ginecologico e Thea Giacobbe esperta Tutela dei diritti umani.A fare da cornice all’evento aperto a tutti, una degustazione di prodotti tipici dell’etna.