Nuovo anno scolastico. Presentati alle scuole della provincia i programmi di educazione e promozione della salute dell’Asp di Catania

Presentati agli Istituti scolastici della provincia di Catania, i programmi di educazione e promozione della salute dell’Asp di Catania per l’anno scolastico 2021- 2022.

All’incontro, svoltosi su piattaforma on line, hanno partecipato gli operatori della scuola e della sanità locale con l’obiettivo di valorizzare sinergie e competenze per una progettualità comune e mirata rivolta alla promozione della salute in ambito scolastico.

78 gli Istituti scolastici rappresentati. I lavori sono stati coordinati dal dott. Salvatore Cacciola (dirigente responsabile dell’UO Educazione e Promozione della salute e presidente del Gruppo per l’Attuazione degli Obiettivi del Programma).

Intervenuti per l’occasione il direttore sanitario dell’Asp di Catania, dr. Antonino Rapisarda; il Dirigente dell’Ufficio scolastico regionale-ambito territoriale di Catania, dott. Emilio Grasso; il direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale, ing. Antonio Leonardi.

I programmi di educazione e promozione della salute attuano gli obiettivi previsti dal Piano di Prevenzione Regionale Sicilia 2021.

Sono diversi i progetti attivati per il nuovo anno scolastico: in primo luogo, la prevenzione del Covid-19.

Uno spazio importante sarà riservato, inoltre, al contrasto delle malattie croniche non trasmissibili (MCNT); alla lotta al tabagismo, all’abuso di alcol e alla sedentarietà.

Azioni dedicate, anche, per la prevenzione del disagio psichico infantile, adolescenziale e giovanile; la sicurezza stradale e la sicurezza domestica. E poi ancora attività finalizzate alla prevenzione delle dipendenze (da e senza sostanze). 

Si evidenzia a tal proposito il programma nazionale “Rete senza fili” del Ministero della Salute/CCM, che riguarda la dipendenza da internet e dalla tecnologia.

Attenzione rivolta anche ai programmi proposti dal Dipartimento di Prevenzione, con particolare riguardo alla sicurezza nei luoghi di lavoro, alla sana alimentazione, all’offerta del vaccino HPV, alla promozione della salute negli ambienti di vita e di lavoro.FacebookTwitterCondividi