I poligoni e la solidarietà, a Collesano vince Messineo

Alla terza tappa del Trofeo 2021 “Sicilia unita a distanza I° Memorial Maura Delponte”, che si è svolta all’ASD Mogavero Shooting Club di Collesano, si è classificato al primo posto Giovanni Messineo, tiratore veterano specializzato in tiro di precisione a lunga distanza, secondo Bartolo Studialee al terzo posto Simone Miserendino, campione italiano 2020 nella categoria target specialist del campionato italiano di tiro a lunga distanza AITLD-UITS (distanza 600 metri).  Quest’ultimo ha dato la sua diponibilità a supportare la manifestazione anche nelle tappe successive. “Sposo in pieno la causa – dice Miserendino – non lo faccio solo nelle vesti di sportivo e campione italiano ma da uomo perché dobbiamo sforzarci tutti di fare qualcosa per gli altri”. La giornata organizzata dai tiratori e gestori di diversi poligoni, ha permesso la raccolta fondi a sostegno di Afmal (Associazione Fatebenefratelli per i Malati Lontani) che opera all’interno dell’ospedale Buccheri La Ferla di Palermo. “Ringrazio gli organizzatori per aver pensato a noi – commenta Domenico Grisafi, presidente della sezione locale Afmal di Palermo – Al Buccheri La Ferla abbiamo aperto un centro che accoglie fino a 15 persone”. L’Afmal è un’associazione nata nel 1979 per aiutare i malati lontani. Sono stati effettuati interventi nelle Filippine e, con il supporto dell’aeronautica militare, anche in Africa subsahariana con visite oculistiche e interventi di cataratta. Sono state operate più di 15 mila persone e curate oltre 30 mila. Alla giornata di solidarietà hanno partecipato tiratori ma anche appassionati e tanti neofiti. Ad accogliere tutti c’era il presidente della struttura, Paolo Mogavero. A sottolineare l’importanza dello scopo dell’iniziativa sono Messineo e Studiale. “Promuoviamo nello stesso momento sport e solidarietà – commentano i due vincitori – I  praticanti delle attività con armi da fuoco, che hanno un altissimo livello di preparazione e concentrazione, praticano la disciplina in piena sicurezza e nel rispetto delle regole. La giornata ha permesso a molti appassionati di tiro di praticare la disciplina ma è stata anche un’occasione per far scoprire a molti neofiti il mondo che ruota intorno a questo sport sicuro perchè ha le sue regole, una sua organizzazione e un personale competente”. Dopo Collesano vi saranno altre tappe e l’evento si concluderà con la premiazione dei tre poligoni che hanno contribuito maggiormente alla raccolta benefica.