TEATRO: al Libero la Bisbetica domata

Proseguono gli appuntamenti del cartellone della 54esima stagione del Teatro Libero di Palermo. Dal 28 al 30 settembre, alle 21.15, La Bisbetica domata, spettacolo tratto da William Shakespeare nel progetto di Lia Chiappara e Salvo Dolce, che ne firma anche la regia, con Matteo Anselmi, Giada Costa, Giuseppe Pestillo, Silvia Scuderi, Giuseppe Vignieri.

La bisbetica domata intreccia le tematiche del teatro Elisabettiano con linee interpretative che vanno dal grottesco, al metateatro, alla commedia dell’arte. Shakespeare prende spunto da una figura di donna di tradizione medievale, ancora modello ai suoi tempi, in netta subordinazione all’uomo. Donna addomesticata nella parola e nella forza fisica, doti tanto elogiate nell’uomo quanto condannate nella donna. Oggi molto è cambiato nella definizione di genere e molto continua a cambiare ponendoci quotidianamente molti interrogativi. Caterina, la protagonista, de La bisbetica domata riflette, ci interroga sul rapporto uomo-donna e sul femminile. Se i personaggi che le ruotano attorno sono “maschere” al di sotto delle quali nascondono la loro vera natura ,“Caterina la bisbetica” è autentica, reale, dalle innumerevoli sfaccettature differenti e contraddittorie che la rendono unica e vera sovvertitrice di ogni convenzione.

Biglietti interi 16 euro, 12 euro ridotti per i sostenitori del Libero (coloro che hanno rinunciato ai rimborsi / voucher), i giovani sotto i 25 anni d’età e gli operatori teatrali. 

Carnet da 5 a 12 spettacoli a partire da 40 euro.