Basket: Alcamo sottoscrive con Mazara,Castelvetrano,Sciacca e Salemi il “Protocollo del centenario”

rpt

Nel 2021 ricorre il centesimo anno della fondazione della FIP (Federazione Italiana Pallacanestro) e le società di basket di Mazara, Castelvetrano, Sciacca e Salemi hanno siglato un protocollo d’intesa per realizzare, nei prossimi mesi e in aggiunta alle celebrazioni ufficiali promosse dalla federazione, una serie di iniziative sportive per promuovere lo sport della pallacanestro tra i giovani.

Alle quattro società si è aggiunta adesso anche la Libertas Alcamo nel corso di un cordiale incontro cui, in rappresentanza della società cestistica alcamese, hanno partecipato il presidente Tanino Paglino, il direttore tecnico Vincenzo Ferrara e il dirigente responsabile del settore giovanile, Piero Messana. Hanno presenziato alla sottoscrizione dell’accordo anche il presidente della Virtus Pallacanestro Mazara, Alberto Ditta, il responsabile tecnico della stessa società Ciccio Nazareno e il responsabile tecnico del BasketLand Castelvetrano, Guido Bertoglio.

Il ‘Protocollo del Centenario”, oltre ad aspetti agonistici e di interscambio organizzativo fra i vari clubs, prevede l’elaborazione di progetti da sottoporre agli istituti scolastici, anche rivitalizzando le loro palestre, per l’organizzazione di attività sportive che possano favorire la divulgazione della pallacanestro ma che soprattutto, attraverso questo sport, riescano a prevenire la dispersione scolastica e il disagio giovanile.

Le società aderenti al ‘Protocollo’ intendono anche mettere in campo, e pure in piazza e in altre aree pubbliche, iniziative mirate per divulgare la conoscenza del basket e per sensibilizzare tutti (ragazzi, genitori, istituzioni) alla necessità e all’importanza dell’attività sportiva affidata a gente competente e specializzata. Restrizioni sociali e fisiche imposte dalla pandemia hanno messo veramente a dura prova soprattutto i giovani e, pertanto, nell’ottica di una graduale ripresa delle attività sportive, nel pieno rispetto dei protocolli sanitari in vigore, ogni sforzo sarà rivolto proprio a loro: ai giovani. Per farlo meglio e sotto diversi aspetti, è nato il ‘Protocollo del Centenario’ che partendo da Alcamo attraverso il territorio belicino per raggiungere Mazara del vallo e proseguire fino a Sciacca.