La sede Usca di Castelvetrano sarà temporaneamente trasferita a Tre Fontane

Nelle ultime settimane a Campobello sono state somministrate 40 dosi giornaliere di vaccino. Il sindaco Castiglione ringrazia i medici di base che hanno aderito alla campagna vaccinale e che stanno svolgendo un’incisiva attività di sensibilizzazione.

S’informa la cittadinanza che, a partire da domani, mercoledì 29 settembre, la sede Usca di Castelvetrano, sita in via Milano a Tre Fontane, sarà temporaneamente trasferita all’interno del presidio sanitario di Triscina (sede della guardia medica turistica) in via Manicalunga n.12.

«Colgo l’occasione – afferma il sindaco Castiglione – per ringraziare i 3 medici di base di Campobello che hanno risposto al mio appello, aderendo alla campagna vaccinale, offrendo la propria disponibilità a vaccinare l’utenza e svolgendo quindi al contempo un’incisiva azione di sensibilizzazione nei confronti della popolazione campobellese, che com’è noto, purtroppo, a inizio settembre era stata indicata come maglia nera per la bassa percentuale di persone vaccinate. Anche gli altri medici di famiglia che non hanno aderito alla campagna vaccinale stanno comunque svolgendo un ruolo importante nel promuovere la vaccinazione, informando correttamente l’utenza e rassicurandola sulla sicurezza e sull’efficacia dei vaccini.

A tal proposito, mi preme anche aggiungere che nelle ultime settimane il nostro paese ha comunque compiuto significativi passi avanti sul fronte delle vaccinazioni, raggiungendo la quota di circa 120 vaccinazioni settimanali somministrate all’interno dell’ufficio sanitario.

Questa è una notizia importante, in quanto grazie all’incremento del numero di persone vaccinate dovremmo affrontare l’autunno con più serenità rispetto allo scorso anno, nella consapevolezza che il vaccino è al momento l’unica strategia scientifica che abbiamo a disposizione per prevenire il contagio, scongiurando morti, ricoveri e disastro economico».