Coppa Italia, Eccellenza: Mazara-Castellammare 2-0

Il 7 e l’8, per citare Ficarra e Picone. Il Mazara si aggiudica il primo round degli ottavi di finale di Coppa Italia di Eccellenza stendendo il Castellammare con due colpi di testa dei numeri 7 e 8, Bulades e Abbate. Entrambi vanno a segno in avvio di ripresa e consegnano ai canarini il primo successo interno della stagione. Di seguito la cronaca del match e il tabellino: 

PRIMO TEMPO: Gara combattuta sin dai primi minuti, la prima imbucata è degli ospiti con Messina, ma Pizzolato blocca senza problemi. Al 6’ gol annullato al Mazara: punizione battuta dalla destra da Elamraoui, palla prolungata e Lombardo di testa mette in rete, ma il gol non viene convalidato per fuorigioco. Gli ospiti provano a rispondere con un colpo di testa di Maltese che si perde alto. Poco dopo, Virgilio cerca l’imbucata per lo stesso Maltese, anticipato da Pizzolato in uscita. Al quarto d’ora, Castellammare pericoloso: tiro a giro di Maltese dal limite, Pizzolato vola e mette in corner. Sul calcio d’angolo, il palo salva il Mazara dopo una mischia in area. Dall’altro lato, proteste mazaresi: Santoro mette in mezzo per Bulades, che finisce a terra dopo un contatto con un difensore avversario, l’arbitro lascia correre. Gara vivace in questo frangente, con entrambe le formazioni che cercano di proporsi in avanti, ma entrambe le difese non lasciano spazi. Mazara che si riaffaccia in avanti con un colpo di testa di Badjie sugli sviluppi di un corner, blocca Di Paola. Alla mezz’ora, l’arbitro annulla una rete alla squadra di Mione: Rallo sbaglia un colpo di testa e favorisce la ripartenza di Galeoto che mette in mezzo per Virgilio, il quale trova una rovesciata vincente, gol non convalidato per posizione irregolare. Sono ancora gli ospiti con un’azione corale a farsi vedere in avanti, i tentativi di Maltese e Galeoto vengono murati dalla difesa canarina. Altre proteste dei padroni di casa al 40’ Elamraoui salta un avversario in area e finisce a terra, anche qui l’arbitro lascia correre. Si va così all’intervallo a reti bianche. 

SECONDO TEMPO: Si rientra in campo con un cambio tra gli ospiti, Lo Bue rileva Galeoto. Al 48’ il Mazara passa in vantaggio: Elamraoui mette in mezzo dalla sinistra e Bulades di testa mette in rete. Quattro minuti dopo il raddoppio, con un’altra incornata, stavolta di Abbate, che sugli sviluppi di un corner mette dentro la rete del 2-0. Canarini che viaggiano sulle ali dell’entusiasmo e sfiorano il tris con Badjie, il cui mancino finisce di poco a lato. Ospiti che provano a reagire con un cross dalla sinistra, si inserisce Lo Bue, contenuto da Zerillo. Per i gialloblù nel frattempo dentro Sene e Genesio al posto di Santoro e Melia, il senegalese prova a farsi vedere con un paio di incursioni in area. Al 65’, tentativo col destro di Elamraoui, parata comoda da parte di Di Paola. Mister Marino manda in campo anche Federico al posto di Badjie, Mione risponde con l’inserimento di Giuseppe Pizzolato per Virgilio. Ritmi più bassi rispetto all’avvio della seconda frazione, al 70’ Elamraoui cerca il pallonetto su Di Paola ma spazza Adamo. Ospiti che si rendono pericolosi con una punizione dal limite, ma Pizzolato si oppone con i pugni sul sinistro di Messina. Al 79’ il Castellammare va vicino al gol con Maltese che approfitta di un’uscita non perfetta di Pizzolato, ma Lombardo salva sulla linea. Dall’altra parte, chance per Guaiana che scappa in contropiede e prova lo scavetto, blocca Di Paola. Adesso le occasioni si susseguono, Lo Bue mette in mezzo per Messina che si gira in area e fa partire il sinistro, Pizzolato si oppone col piede. All’85, Sene scappa sulla destra, cross per l’accorrente Abbate la cui incornata termina alta. Poco dopo, Guaiana imbuca per Federico, ma il portiere ospite respinge con i piedi. Dopo 4’ di recupero ecco il triplice fischio.

MAZARA: Gio. Pizzolato, Melia (60’ Genesio), Zerillo, Ferraù, Lombardo, Rallo, Bulades (72’ Guaiana), Abbate, Santoro (50’ Sene), Elamraoui (81’ Pulizzi), Badjie (66’ Federico). A disp.: Giordano, Cicala, Abdelouahed, Bonanno. All. Marino.

CASTELLAMMARE: Di Paola, La Monica, Milana, Burgarella, Adamo, Barone (73’ Gerbino), Galeoto (46’ Lo Bue), Messina, Maltese, Cardinale (88’ Minagro), Virgilio (67’ Giu. Pizzolato). A disp.: Cacciatore, Pellitteri, Scibilia, Toscano, Vassallo. All. Mione.

ARBITRO: Davide Patti della sezione di Palermo

ASSISTENTI: Giuseppe Corona (Marsala) e Vito Bensorte (Trapani)

MARCATORI: 48’ Bulades, 52’ Abbate

NOTE: Ammoniti: Lombardo (M), Adamo (C), Elamraoui (M), Abbate (M). Recupero: pt 0’, st 4’