Rientro in presenza del personale della Pubblica amministrazione. Catanzaro (Uilpa Trapani): “Vigileremo affinché siano garantiti sicurezza e salute”

“La Uilpa Trapani vigilerà con attenzione sul rientro sul posto di lavoro dei lavoratori della pubblica amministrazione anche in tutto il territorio trapanese, affinché siano garantiti sicurezza e salute”. 

Lo afferma il segretario generale della Uilpa Trapani Gioacchina Catanzaro. 

“Il nuovo DPCM che interessa il rientro del personale della PA – afferma – prevede che a partire dal prossimo 15 ottobre la modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa nella PA sarà quella in presenza e non più quella in modalità agile. Naturalmente la portata della suddetta disposizione non può essere interpretata, nel breve termine, in un azzardato rientro totale, perché in ogni caso vige lo stato d’emergenza fino al 31 dicembre 2021.  In esso si specifica che il rientro del personale non solo non deve essere immediato, ma deve essere graduale e accompagnato da specifiche istruzioni dalle PA interessate, nel pieno rispetto delle misure di contrasto al fenomeno epidemiologico in aderenza alle disposizioni emergenziali tuttora in vigore. Va da sé che debba poi essere assicurata la giusta tutela ai lavoratori cd fragili e a chi presta assistenza”. 

La Uilpa Trapani è dunque favorevole al graduale rientro negli uffici “ma – sottolinea infine – bisogna porre la massima attenzione a iniziative e a fughe in avanti che potrebbero compromettere la salute di tutti i lavoratori. Da ultimo, si dà evidenza che quando poi sarà previsto il rientro totale del personale, nel pieno rispetto dello scenario normativo emergenziale, occorrerà che ciò dovrà avvenire anche tenendo conto delle nuove regole che interesseranno la regolamentazione dell’istituto del lavoro agile che saranno garantite dal C.C.N.L. in discussione all’Aran con le OO.SS.”.