Controlli a Palermo e Provincia: 7 arresti

I Carabinieri dei reparti dipendenti dal Comando Provinciale di Palermo, nel corso di servizi di controllo del territorio delle ultime 72 ore, hanno svolto attività di contrastato nei seguenti settori:  

1)    in materia di stupefacenti (2 arresti, 14 gr. di droga e 60 € sequestrati).

I militari della Compagnia di Carini hanno tratto in arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti un 22enne del posto, avendolo sorpreso subito dopo aver ceduto un piccolo quantitativo di cocaina. La successiva perquisizione consentiva di rinvenire altri 4 gr di cocaina suddivisa in 15 dosi e la somma contante di 60 euro ritenuto provento dell’attività illecita.

Per il medesimo reato, i Carabinieri della Stazione di Villagrazia di Carini hanno poi arrestato un 17enne, già noto alle Forze dell’Ordine, avendo rinvenuto nella sua abitazione 5.5 grammi di hashish e 4,5 grammi di cocaina

Tutto lo stupefacente sequestrato è stato inviato al Laboratorio Analisi del Comando Provinciale Carabinieri di Palermo per le attività di analisi.

2)    controllo dei soggetti sottoposti agli arresti domiciliari (1 arresto)

I militari della Stazione di Palermo San Filippo Neri hanno arrestato allo ZEN una persona poiché evasa dal regime degli arresti domiciliari e la Stazione di Palermo Oreto ha denunciato in stato di libertà un’altra persona trovata, senza autorizzazione, fuori dall’abitazione dove era in regime di arresti domiciliari in zona Oreto.

3)    esecuzione di provvedimenti detentivi dell’Autorità Giudiziaria (4 arresti)

PalermoCariniMisilmeri Bagheria i militari delle locali Stazioni Carabinieri hanno proceduto ad eseguire quattro arresti su ordine di custodia in carcere del Tribunale di Palermo.

4)    controlli in materia alimentare e amministrativa

I Carabinieri della Compagnia di Partinico, supportati dal Centro Anticrimine Natura Carabinieri e dal NAS di Palermo, nel corso di servizio coordinato nel territorio, hanno proceduto al controllo di una macelleria a Giardinello trovando un cinghiale privo dei bolli sanitari. Il titolare è stato deferito in stato di libertà. Sono stati altresì ispezionati 5 allevamenti, elevando sanzioni amministrative per oltre 15.000 euro.

5)    controllo ambientale

I militari della Stazione di Villafrati, hanno deferito in stato di libertà per reati ambientali due operai edili sorpresi a incendiare rifiuti plastici e ferrosi all’interno di un cantiere.

I Carabinieri della Nucleo Radiomobile di Palermo hanno poi denunciato cinque persone, tra i 18 e i 30 anni, ritenute responsabili di rissa. I militari li hanno identificati all’interno di uno stabilimento balneare a Mondello dopo che avevano avuto un’animata lite scaturita dal furto di un cellulare.