Nasce Genìa in seno al Dams di Palermo: realtà di teatro, danza e musica per un unico Prima Onda festival

Genìa è aggregazione, spazio, collaborazione, linguaggi, accoglienza. Ma è anche rapporto tra spettatore e artista, aggregazione di realtà teatrali, musicali e di danza per trovare percorsi trasversali alle diverse discipline. Con un occhio ai giovani, a cui è principalmente diretto. Non è un collettivo, Genìa, piuttosto un manifesto di realtà produttive diverse che mantengono la loro unicità, ma sposano un progetto comune, nato in seno al corso triennale di studi del DAMS con l’Università degli Studi di Torino e Milano.  Sono stati così scelti tre direttori artistici, uno per ciascuna disciplina presente – il regista Claudio Collovà per il teatro, la coreografa Giovanna Velardi per la danza e  il sound-artist Alessandro Librio per la musica – e ciascuno di loro ha messo sul tavolo le sue indicazioni, per comporre il festival PRIMA ONDA, in programma a Palermo dall’11 al 17 ottobre, tra il complesso monumentale dello Steri e i Cantieri culturali alla Zisa, Palazzo Riso e l’Ecomuseo del mare Memoria Viva.

Il Prima Onda Festival sarà presentato oggi (6 ottobre) alle 10 all’auditorium dell’Orto Botanico alla presenza del Rettore, Fabrizio Micari, dell’assessore comunale alle Culture Mario Zito, del coordinatore del corso di studi DAMS di Palermo  Salvatore Tedesco, dei direttori artistici Claudio CollovàAlessandro LibrioGiovanna Velardi, il presidente di Genìa Sabino Civilleri. Saranno presenti gli artisti e i rappresentanti delle associazioni che collaborano al festival: Le Vie dei Tesori, Ecomuseo Mare Memoria Viva, Settimana delle Culture, ISUD,  Sole luna Doc Film festival, CoopCulture, Esco per una mobilità alternativa, Coop-Alleanza.3.